Basket

Origlio: "Concretezza fondamentale. Arbitri, ma che metro era?"

Redazione TuttoMatera.com
11.03.2019 09:55

Il coach Agostino Origlio, foto: Fonte Web

"La squadra nel primo quarto ha dimostrato di approcciare molto bene la partita, con scioltezza e controllo disarmante. Abbiamo fatto alcuni errori ma tenendo sempre il controllo della partita". Sono le parole di Agostino Origlio, coach dell’Olimpia Matera che commenta la vittoria dei suoi contro Capo d’Orlando.

Partita condizionata anche dal blackout avuto proprio ai biancoazzurri nel secondo quarto: "Me ne assumo tutte le responsabilità e credo che non si possa gettar via un vantaggio del genere come quello che abbiamo accumulato nel primo quarto. Non voglio parlare degli arbitri per non fare polemica ma il nostro modo di giocare era completamente diverso da quello dei nostri avversari e doveva essere premiato in maniera diversa. Sosta penalizzante? Tutto questo lo avevo messo in preventivo. Nonostante la partita contro Battipaglia, avevamo scaricato le batterie e ricaricarle dopo tre settimane non era semplice. Ovviamente lo era anche per Capo d’Orlando, che venendo a giocare in casa nostra non poteva avere le nostre stesse pressioni".

Nel terzo quarto, però l’Olimpia Matera è tornata in corsa: "Sono esigente con i ragazzi, però non posso dir loro niente. L’approccio è stato ottimo, poi ci possono stare anche gli errori. I ragazzi hanno saputo reagire, ma è anche vero che abbiamo dovuto lottare contro più di cinque avversari. Non mi è piaciuto il metro di giudizio degli arbitri. In settimana, però, avevo chiesto alla squadra concretezza: era fondamentale portare a casa i punti. E in questo rush finale dobbiamo commettere meno errori".

Commenti

La Hockey Pattinaggio Matera si impone in casa contro Salerno: materani che blindano il secondo posto
Spunti dal Girone C - Il campionato si riaccende: fra vetta e corsa play off sarà un finale da brivido. Risultati e classifica