Primo Piano

USD MATERA - Taccardi: "Si parte dal basso con trasparenza. Ora città e imprenditori devono esserci"

Roberto Chito
04.10.2019 19:46

Il vice-presidente Tommaso Taccardi, FOTO: TUTTOMATERA.COM

"La trasparenza sarà il nostro punto forte. E proprio per questo che vi diciamo subito che non dobbiamo prenderci in giro. Infatti, le potenzialità di questa società sono al massimo di disputare una buona Eccellenza, non certo una Serie D. Il nostro progetto, però, parte dal basso. Partiamo dalla Seconda Categoria, affrontando questo campionato con l’obiettivo di vincerlo. Poi, la prossima stagione vedremo cosa succederà". Sono le parole di Tommaso Taccardi, vice-presidente dell’Usd Matera che è subito andato al punto cruciale della questione.

GLI OBIETTIVI: "La nostra speranza è che qualche imprenditore possa avvicinarsi alla nostra causa, prendendo in mano e soprattutto in maniera seria le sorti del calcio. Siamo partiti per evitare di restare fermi. Sappiamo che per poter ambire a grandi obiettivi servono risorse economiche importanti da parte di imprenditori. Il nostro traguardo principale è quello di arrivare il prima possibile in Eccellenza. Speriamo anche in un paio di anni".

LA SOCIETÀ: "Chiunque volesse darci una mano, oppure rilevare il titolo sportivo perché ha le risorse giuste per poter puntare a grandi obiettivi, noi saremo pronti a farci da parte. Questa società è dei materani".

PROBLEMA STADIO: "Per prima cosa abbiamo bloccato il centro sportivo Gaetano Scirea. Solo che questo impianto ce lo abbiamo ad orari davvero scomodi. All’amministrazione comunale abbiamo avanzato la richiesta per poter usufruire del XXI Settembre-Franco Salerno. Abbiamo dato la disponibilità a giocare di sabato, o la domenica mattina alle ore 11.00. Sappiamo che la Prima Categoria, essendo una serie maggiore, ha la priorità, però se abbiamo la giusta collaborazione da parte dell’amministrazione comunale, possiamo sicuramente giocare nel nostro stradio".

ALTRA SOLUZIONE: "In alternativa, andremo a giocare a Miglionico. Sarebbe sicuramente increscioso che una squadra che rappresenti la Città dei Sassi vada a giocare altrove. Però, la realtà è questa. Al momento, abbiamo due soluzioni".

IL SEGUITO: "Se diventeremo la squadra che rappresenterà la Città dei Sassi nel mondo del calcio lo dirà sicuramente il tempo, e soprattutto il seguito che avremo. Vedere già così tanta gente oggi, mi fa capire che questo progetto piace e che sarebbero già molte persone pronte a venire allo stadio per poter seguire i nostri colori. Un fatto che ci fa enorme piacere".

USD MATERA - Papangelo: "Dove vogliamo arrivare dipende solo da noi"
USD MATERA - Chisena: "Un onore essere qui. E potrebbe esserci un grandissimo ritorno"