Tutto Calcio

Nazionale, Figc - Ventura: c'è la frattura. Il matrimonio è davvero finito

Scontro Tavecchio - Ventura a San Siro: il tecnico non vuole dimettersi, la Figc lo accusa di grave danno di immagine

Redazione TuttoMatera.com
14.11.2017 14:53

Il ct Giampiero Ventura, foto: Fonte Web

Le dimissioni non sono arrivate. E probabilmente, non arriveranno. Il gesto che milioni di italiani si sarebbero aspettati dopo la mancata qualificazione dal mondiale, da parte di Ventura non è arrivato. In ogni caso, la sua avventura alla guida degli azzurri è praticamente finita. Bisogna discutere tempi e modi.

La Figc, si sarebbe aspettata le dimissioni subito dopo la serata di Milano, fatto sta, che nello spogliatoio di San Siro sembra esserci stata una prima discussione in merito che ha portato Ventura in conferenza stampa post partita solamente a mezzanotte inoltrata. La frattura, ormai è diventata insanabile. Ma c’è un contratto. Il rinnovo sancito in estate, però, ha la clausola di non rinnovo automatico in casa di non qualificazioni per la Russia. Dunque, l’avventura di Ventura terminerà solamente a luglio, perché come ha detto lui, non si dimetterà. E in mattinata, questa tesi è stata confermata da diverse parti: sarà la Figc ad esonerarlo.

La dimissione fra Ventura e Tavecchio, però, è continuata per tutta la notte. Il tecnico, vorrebbe circa 700 mila euro per andarsene. La Federazione, invece, lo accusa di danno di immagine, visto che è stato provocato un buco di 80 milioni. La soluzione? Domani, in Figc ci sarà una riunione. Tavecchio, con i suoi collaboratori deciderà come liquidare Ventura. Sarà il primo passo verso il futuro. Dopodichè si potranno cominciare a fare discorsi sull’eventuale successore.

Commenti

Lotti: "Calcio da rifondare". E Malagò: "Se fossi Tavecchio mi dimetterei"
Baby biancoazzurri, i risultati del weekend: buon punto per la Berretti