Calcio in Provincia

ECCELLENZA - Ferrandina, il tecnico D'Angelo: "Batosta salutare, meglio ora e non poi. Concentriamoci sulla realtà"

Redazione TuttoMatera.com
25.09.2019 09:40

Il logo del Ferrandina, FOTO: FONTE WEB

"Non c’è niente di drammatico, il nostro campionato è un altro. È stata certamente una brutta sconfitta e chi pensava che io gettavo acqua sul fuoco, quando dicevo che non era il caso di montarsi la testa, ora dovrà ricredersi". Analisi lucidissima quella del tecnico Mimmo D’Angelo del Ferrandina che proviene dalla bruttissima sconfitta per sette a zero contro il Lavello nell’ultima giornata.

GRANDE LEZIONE: "Dico che questa sconfitta è molto meglio che sia arrivata ora e non in una fase del campionato più avanzata, perché ci riporta senza grandi discorsi a quella che è e deve essere la nostra dimensione. Ne prendiamo atto e continuiamo a lavorare per il nostro obiettivo che è la salvezza".

POSSIBILI STRASCICHI: "Io penso che questa sconfitta sia facile da metabolizzare. Non abbiamo mai pensato, neanche soltando per un secondo, di poter competere con le grande del campionato".

LA REALTÀ: "Lavello, Rotonda, Vultur e Melfi sono squadre attrezzate per lottare a vincere questo campionato. Il mio Ferrandina no. Mi sembra tutto molto semplice".

GIRONE C - Bari, ecco Vivarini: "Piazza unica, bisogna entrare nella testa dei giocatori"
SERIE B - Frosinone, l'era Nesta non decolla: ultima chance contro il Cosenza? E spuntano già quattro nomi