Sala Stampa

Imbimbo: "Il punto lo prendo, ma piedi per terra. Percorso lungo"

Roberto Chito
20.10.2018 22:34

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Sandro Veglia

"Oggi è impossibile parlare di rimpianti. Se penso a tutti i punti che abbiamo perso, non dormo nemmeno stanotte. Questa volta, invece, mi prendo questo punto. Conscio del fatto che non abbiamo fatto niente e che il nostro cammino sarà sempre più in salita". Messaggio chiarissimo quello del tecnico Eduardo Imbimbo subito dopo la sfida che i biancoazzurri hanno pareggio questo pomeriggio.

Imbimbo, poi, analizza la sfida più nello specifico dicendo: "Martedì, di ritorno da Cava dei Tirreni avevo già pensato a questa formazione. Conoscendo la qualità della Casertana, volevo metterà in difficoltà in questo modo. Purtroppo non abbiamo avuto a disposizione Triarico che non stava bene. Nonostante mi ha dato la sua disponibilità, si vedeva che non era al top. Meglio non aver rischiato. Ci prendiamo questo punto insieme alla squadra, sapendo che è la giusta iniezione di fiducia per il futuro. Questa partita è stata preparata in due giorni e sono soddisfatto di quanto hanno fatto i ragazzi. È stata fatta un’ottima partita sia dal punto di vista tecnico, sia da quello tattico. Siamo consapevoli però, che abbiamo tante cose da migliorare".

Analizzando la situazione dei singoli e soprattutto di Corado beccato dai tifosi, Imbimbo precisa: "Purtroppo non sta bene. Però, per questa partita aveva le giusta caratteristiche e ho pensato comunque di inserirlo in campo. Questo i tifosi non lo sanno, magari lo apprenderanno da voi della stampa. Galdean? Sono stato costretto a metterlo in campo per una serie di necessità. Adesso ci prendiamo questa sosta. La squadra ha bisogno di riposare perché è il primo passo per poter migliorare".

Commenti

Lamberti: "Dimostrato il valore, ottimo punto. Imbimbo? Scelta fatta"
Girone C, gli altri match di oggi - Arrivano conferme: Juve Stabia e Vibonese, che bei successi. Casertana, altro flop esterno