Gli Azzurri

Mancini: "Italia, c'è tutto il tempo per la risalita. Ventura? Non solo sue le colpe"

Redazione TuttoMatera.com
18.06.2018 12:42

Il neo commissario tecnico Roberto Mancini, foto: Figc.it

"Nessuno di noi si sarebbe aspettato che l’Italia potesse andare fuori dal Mondiale, anche se credo che Ventura non abbia tutte le colpe visto che in campo sono andati i giocatori. Sono cose che capitano nel calcio. In questo momento dobbiamo solamente rimboccarci le maniche". A parlare è Roberto Mancini ai microfoni di Radio Uno questa mattina.

Dalla mancata qualificazione al Mondiale si riparte per poter centrare la qualificazione ai prossimi Europei: "Adesso abbiamo un po’ di tempo per poter cercare di preparare una squadra che possa far bene e qualificarsi ai prossimi Europei. Credo che da qui a due anni la squadra possa migliorare tanto. Nelle ultime convocazioni mancavano ben sei giocatori importanti per infortunio e questi andranno sicuramente chiamati per le prossime occasioni. Poi, la speranza è che il campionato ci possa dare qualche novità importante. Inoltre, c’è qualche altro giocatore che non conosco, tipo Barella e Curtrone".

Il primo obiettivo, però, sono le Nations League: "Anche se al momento stanno giocando il Mondiale, non credo che Portogallo e Polonia siano superiori all’Italia. Però, se lavoreremo, potremo far meglio. I primi, in attacco hanno Cristiano Ronaldo che sa vincere le partite da solo. Il Mondiale? È normale che nelle prime partite ci siano delle difficoltà. Il Brasile, però, ha tutto per vincere. È una squadra quadrata e completa in tutti i reparti".

Commenti

Cosenza, dopo il trionfo la conferma di Braglia non è scontata. Spuntano tre nomi
UFFICIALE - Si riparte così: la Serie A guarda già alla prossima stagione