Le Altre

Casertana, il presidente D'Agostino sbotta: "Questa la mia decisione: non ci saranno ripensamenti. Ecco cosa serve per prendersi il club"

Redazione TuttoMatera.com
03.03.2019 00:28

Il presidente della Casertana Giuseppe D'Agostino, foto: Giuseppe Scialla

"A questo punto allo stadio non mi vedrete più. Ho chiuso con la Casertana anche se andremo in serie B. Non ci sono assolutamente margini di ripensamento. La iscriverò al campionato ma poi basta. Non farò assolutamente nulla". Va dritto al punto Giuseppe D’Agostino, presidente della Casertana.

In una conferenza stampa, il massimo dirigente dei falchetti ha spiegato come sono andate le cose per quanto riguarda le porte chiuse per il derby Casertana-Juve Stabia: "Avevano garantito che i lavori non ci davano nessun tipo di ostacolo per giocare le partite. Ieri la commissione ha evidenziato una piccola problematica: si dovevano fare dei lavori, i quali, non spettavano a noi ma comunque abbiamo dovuto farli. Tutto quello che ha detto il sindaco sono bugie. La questura non sapeva niente riguardo all'inizio dei lavori, quindi, alla presentazione dell’agibilità il questore non sapeva che erano iniziati i lavori".

D’Agostino, poi, continua: "Se non si gioca è soltanto per colpa del Comune di Caserta. La partita si poteva rinviare ma bisognava prima avvisare per spostarla. Ripeto, è il Comune che non ci ha fatto giocare e lo voglio dire ai tifosi perché devono sapere la verità. Quello che ha detto il Sindaco sono tutte bugie. Il futuro? Chi vorrà subentrare dovrà portare i soldini altrimenti gli faccio fare la fine di come quando l’ho trovata".

Commenti

Hockey Femminile - Grande giornata per l'Hockey Pattinaggio Matera: la femminile si gioca la finale di Coppa Italia
Under 17 e Under 15 in campo: c'è la doppia trasferta a Siracusa