Primo Piano

E ora cosa succede? Matera, ecco quali saranno i passi decisivi

Roberto Chito
20.12.2018 12:35

Il presidente Rosario Lamberti, foto: Sandro Veglia

La partita per la fidejussione è stata riaperta, e il Matera è pronto a scendere in campo per ricominciare il secondo tempo di una vicenda che dovrebbe prendersi la scena nei prossimi mesi. Il club biancoazzurro, in ogni caso è pronto a scendere in campo. Prima di fare qualsiasi tipo di valutazione, bisogna aspettare le motivazioni della Corte Federale d’Appello prima di pensare al ricorso.

Ovviamente, il Matera non lascerà nulla di intentato con il presidente Rosario Lamberti che a microfoni spenti ci ha assicurato che si sta cercando la strada giusta per affrontare questo problema. Un’emorragia che giorno dopo giorno diventa sempre più pesante, non si attenua ma si aggrava. L’avvocato Salvatore Napolitano, invece, ci ha spiegato i passi che dovranno essere necessariamente fatti: "Si deve aspettare il deferimento in questo momento e bisogna capire anche le motivazioni. E comunque, c’è anche il Collegio di Garanzia come ultimo grado".

Dunque, la strada per trovare l’ennesimo assist e andare in rete c’è tutta. Bisogna solamente trovare la tattica giusta, per poter stendere un avversario che sta promettendo battaglia e che da diverso tempo non fa altro che mettere il bastone fra le ruote al club biancoazzurro. Il Matera, però, per bocca del presidente Rosario Lamberti aveva affermato di provvedere alla sostituzione della fidejussione, a prescindere da tutto. Questa però, non è stata fatta. Il motivo? Non poteva essere sostituita con un procedimento in corso.

Infatti, sarebbe stata ammissione di colpa. Dunque, dopo che la Corte Federale d’Appello ha ribaltato la decisione del Tribunale Nazionale Federale, può essere chiesta una nuova fidejussione. Prima di fare valutazioni e pensare ai possibili rischi, bisogna aspettare le motivazioni che arriveranno entro trenta giorni. La strada del ricorso è pronta, il Matera torna in campo per l’ennesima battaglia extra calcistica.

Commenti

Caso Finwrold, la partita si riapre: Matera, ora il rischio è davvero alto
Pomeriggio bollente? L'Aic in Città: questo il motivo. La situazione