L'Intervista

Columella: "Matera, missione compiuta. L'addio? E' andata così"

Redazione TuttoMatera.com
22.07.2018 18:15

Il patron Saverio Columella, foto: Sandro Veglia

"Tutti i cicli hanno un inizio e una fine. Anche le cose belle, prima o poi finiscono. Bisogna essere leali con le situazioni che prima o poi ti trovi di fronte. Ho deciso di lasciare il Matera, ma l’ho fatto lasciandolo in Serie C che era il primo obiettivo primario quando sono arrivato qui". Saverio Columella, si è congedato dalla guida del club biancoazzurro con queste semplici parole, rompendo il silenzio che durava da mesi.

Mercoledì sera, nello studio dell’avvocato Ripoli, l’ormai ex presidente dei biancoazzurri, ha spiegato il motivo che l’ha indotto a dire basta. E nel corso dell’intervista a MateraSocial.live, Columella, afferma: "Ho preso questa decisione da tempo, vista la freddezza dell’ambiente che mi auguro possa smuoversi con la nuova proprietà. Lascio dopo aver completato l’iscrizione alla Serie C. Mollare la barca in mezzo al mare e scappare via non è nel mio stile. Per me è stata una vittoria consegnare la squadra di calcio in altre mani in una categoria così importante che in questa piazza mancava da tempo. Il mio impegno, in questa avventura l’ho sempre mantenuto con tutti".

Columella, infine, spiega come si è sviluppata la trattativa: "Ho trovato questa cordata di imprenditori di Avellino che ha accolto le mie richieste. La stessa cosa, però, non l’hanno fatta gli imprenditori materani che ancora una volta si sono dimostrati estranei al mondo del calcio. I tifosi? Più in là ci sarà tempo di salutarli e dare loro un grande abbraccio. Ci sarà un grande e forte ringraziamento come giusto che sia".

Commenti

L'amarcord - Columella, sei anni d'alta quota a mille all'ora fra trionfi e successi. Il riassunto
Il profilo - Columella, cosa resterà? Un patron con molteplici ruoli