Primo Piano

RENDE A MATERA - Cosa farà adesso il Comune? Ecco la posizione di Palazzo di Città

Roberto Chito
19.11.2019 16:42

Il Comune di Matera, FOTO: TUTTOMATERA.COM

"Nessun ultimatum: se il Rende deciderà di venire a giocare a Matera, noi siamo qui". Questa la voce che arriva da parte del Comune di Matera, interrogato da noi di TuttoMatera.com sulla vicenda Rende che ormai sta davvero diventando un vero e proprio caso dopo aver diviso l’intera città che già pregustava scenari ai limiti della fantasia.

Una situazione paradossale che però non vede il Comune aver dato una scadenza alla società di Fabio Coscarella con la quale, solamente il 7 novembre aveva trovato l’accordo per poter giocare a Matera questo finale di campionato. L’assessore allo sport Giuseppe Tragni però, sulla vicenda non ha proferito parola, preferendo il silenzio. Altri componenti di Palazzo di Città però, ci hanno riferito che il Comune è a completa disposizione del Rende, e che a questo punto tocca solamente al presidente Fabio Coscarella prendere una decisione in merito. L’accordo è stato trovato, manca solamente la delibera definitiva.

Questa doveva arrivare una settimana fa ma che è ulteriormente slittata per l’ennesimo stop. A questo punto, aggiungiamo noi, che senso ha aspettare che l’ospite decida se, come e quando venire a giocare in casa nostra? Non è meglio destinare il maggior impianto cittadino alle società di calcio di Prima e Seconda Categoria della città, cercando già da ora un piano per poter ripartire nelle migliori condizioni per la stagione 2020-21?

RENDE A MATERA - Rende sì, Rende no: un altro stop? Una situazione paradossale davvero adesso
GIRONE C - Rieti, ufficiale: il club torna nelle mani di Curci, adesso si attendono sviluppi. E il Giudice Sportivo sancisce il ko a tavolino