Gli Azzurri

Mancini: "Il nostro obiettivo parte da domani. Le scelte? Ho le idee chiare"

Roberto Chito
22.03.2019 22:50

Il ct Roberto Mancini, foto: Figc.it

"Domani comincia il nostro obiettivo primario: qualificarsi all’europeo. Abbiamo onorato fino in fondo la Nations League e da domani le partite cominciano ad essere fondamentali, anche per il Ranking che non ci soddisfa per niente e vorremmo risalire delle posizioni". Sono le parole del ct Roberto Mancini nella conferenza stampa di questa sera che precede il match contro la Finlandia.

Il ct degli azzurri, si dice sicuro su quella che sarà la formazione da opporre agli scandinavi domani sera: "Avevo dei dubbi. Questi, però, li ho risolti. La speranza è che chi vada in campo faccia bene. In queste prime amichevoli e nella Nations League era importante riuscire a capire velocemente quale poteva essere la squadra sulla quale contare, e quali i correttivi da apportare. Ci siamo riusciti, anche con largo anticipo direi. Siamo stati fortunati nel trovare sin da subito giocatori disponibili e da questo punto di vista le cose sono andate un po’ più veloci. Ora cominceremo le qualificazioni al prossimo europeo e sono sicuro che da domani la squadra farà gol in tutto il suo percorso. Il giovane Kean? Se giocherà, da lui mi aspetto che faccia ciò che sa fare. Non ha l’esperienza di altri ma tanto entusiasmo e sa vedere la porta. Poi, gioca con tranquillità ed allegria".

Si comincia a fare davvero sul serio. A quasi un anno dall’insediamento sulla panchina azzurra, il ct Roberto Mancini fa un breve bilancio della sua avventura: "A questa squadra ho dato quello che posso, a cominciare dalla mia esperienza. Oltre questo, penso di aver dato anche il bagaglio tecnico e anche un po’ di tranquillità. Ho credo sin da subito nel progetto e soprattutto nei giovani. Quando arriveremo all’europeo si faranno delle scelte e la cosa più difficile sarà sicuramente lasciare a casa qualcuno. Ho dato tanto loro, ma è anche vero che i giocatori hanno dato tanto anche a me. La numero dieci? Una maglia che ha il sapore particolare. Io però lascio liberi i giocatori: decideranno loro".

In chiusura, Mancini ha un concetto chiaro: "La squadra deve solo continuare a giocare con tranquillità, allegria, entusiasmo. Quello che ho detto per Kean vale un po’ per tutti. La Finlandia? Sappiamo tutto su di lui: è una squadra con la quale è molto difficile giocare. Hanno fatto molto bene negli ultimi anni. Poi, hanno un giocatore come Pukki che ha realizzato molto gol nell’ultimo periodo. Noi, però, dobbiamo cercare di giocare bene, creare molte occasioni, difendendoci bene perché la partita non sarà facile".

Commenti

Chiellini: "Obiettivo europeo: ora si fa sul serio. Serenità? Non era facile ritrovarla"
Il weekend dello sport materano - Nel futsal si gioca con tranquillità. Hockey femminile, è la seconda giornata