Sala Stampa

Cevoli: "Dispiacere per tutti, questo non è calcio. Matera, l'augurio"

Roberto Chito
26.12.2018 19:07

Il tecnico della Reggina Cevoli, foto: Fonte Web

"Ho tenuto tutti sulla corda in queste ore. Avevo preso in considerazioni due formazioni del Matera. Quando ho saputo che i nostri avversari avrebbero giocato con i più giovani, ho deciso di dare minuti a chi ha giocato meno finora cercando di avere massimo equilibrio". È il primo commento di Roberto Cevoli, subito dopo la sfida di questo pomeriggio.

L’allenatore della Reggina non riesce proprio a parlare di calcio: "È un dispiacere per tutti assistere a cose di questo genere. Non c’è rispetto per chi lavora e ci mette massimo impegno. Speriamo che qualcuno di quelli che comandano riescano a metterci una pezza, cercando di risolvere situazioni di questo genere. In ogni caso, vanno fatti i complimenti ai ragazzi del Matera che sono stati molto bravi nel primo tempo. Alla lunga, però, la differenza fisica si è fatta sentire".

Cevoli poi, conclude: "Questa era una partita nella quale si ha tutto da perdere. Purtroppo, fino ad un’ora dalla partita non sapevamo come il Matera sarebbe sceso in campo: se con la prima squadra, o con i ragazzi. Però, siamo stati bravi a restare concentrati. In queste occasioni, il rischio di fare brutta figura è davvero alto. In ogni caso auguro al Matera di risolvere i propri problemi".

Commenti

Girone C, i match delle 14.30 - Il big match va al Trapani: allungo su Auteri. Esagerata Reggina, play off alle porte. Pareggio al Pinto. I risultati
Sapio: "Fatto miracolo". Danza e Chimenti: "Bravi ragazzi, grande prova"