Primo Piano

In tanti con la valigia in mano: Matera, torneremo mai a parlare di calcio?

Roberto Chito
12.01.2019 19:10

L'undici del Matera in campo, foto: Sandro Veglia

Fra martedì e mercoledì, i giocatori del Matera saranno svincolati. Il Collegio Arbitrale della Lega Pro, nella giornata di ieri ha ricevuto la richiesta da parte di diversi giocatori, non tutti secondo nostre indiscrezioni, per chiederle lo svincolo d’ufficio. Al momento, però, è davvero difficile capire chi potrebbero essere i giocatori che hanno deciso di non presentare la richiesta.

La maggior parte delle pedine, però, ha deciso di prendere questa decisione e dopo la messa in mora, adesso attendono il via libera da parte del Collegio Arbitrale della Lega Pro. Bisogna solamente attendere i tempi tecnici per poter vedere formalizzate le richieste. Dunque, settimana prossima, il Matera potrebbe davvero trovarsi senza giocatori. Anche se quelli che non hanno messo in mora la società dovrebbero restare. Al momento, però, non c’è nessuna data definitiva sulla ripresa degli allenamenti in vista della ripresa del campionato contro la Sicula Leonzio, in programma domenica 20 gennaio. Serve chiarezza per capire quale sarà il futuro della squadra e come sarà proseguito questo campionato.

Anche perché, se il presidente Rosario Lamberti vuole continuare a credere nella salvezza, deve cercare di correre subito ai ripari. Il Matera, proviene da tre ko consecutive, due dei quali contro Reggina e Rieti, due avversari in lotta per la salvezza. Ovviamente, in queste ore, il club biancoazzurro sta lavorando per poter risolvere il problema fidejussione. Di campo e di calcio giocato, non se ne parla più. E menomale che dal 15 ottobre, quando Lamberti rilevò la società dalle mani di Andrisani, il monito era quello di parlare esclusivamente di calcio.

Di questo, dopo il pareggio contro il Catanzaro non se n’è parlato più. In casa Matera, le vicende extra calcistiche hanno preso il sopravvento. Settimana prossima, molti giocatori saranno liberi di trovarsi una nuova squadra perché saranno svincolati d’ufficio. Settimana prossima, però, sarà anche quella della ripresa del campionato. Ma da questo punto di vista, è ancora tutto fermo, anche perché non bisogna sottovalutare che c’è la nuova minaccia di sciopero dall’Aic.

Commenti

Berretti, succede tutto nel finale allo Scirea: Matera, altra beffa
Tifosi delusi e abbandonati: tante domande, zero risposte. Gli umori