Primo Piano

MATERA - Si va verso la stretta finale: Benedetto-Comune, a breve il summit decisivo. La situazione

Roberto Chito
10.07.2019 15:30

L'imprenditore Nicola Benedetto, FOTO: FONTE WEB

Potrebbero essere ore importanti, e magari decisive. In casa Matera tiene banco la situazione ripartenza che nel breve tempo deve essere chiusa. La questione, è ormai chiara da tempo: Nicola Benedetto è l’unico soggetto che ha manifestato in maniera concreta, come testimoniano gli incontri in Comune, di voler fare calcio a Matera. Ovviamente, fra il dire e il fare c’è di mezzo, il mare. O meglio: un oceano, visti i tempi davvero lunghi che da febbraio ad oggi sono davvero biblici.

Ovviamente, le responsabilità per aver portato a ridursi agli ultimi giorni, visto che di futuro se ne parla da fine febbraio, sono tante. In questo momento, però, è importante guardare al presente e capire come si possono evolvere le cose. Partiamo dal presupposto che l’unica strada per poter rivedere il XXI Settembre-Franco Salerno di nuovo aperto porta all’imprenditore Nicola Benedetto. La conferenza è arrivata direttamente da Palazzo di Città che in queste ore sta trattando con l’unico interlocutore che è rimasto. Un soggetto che ha manifestato voglia ed intenzione e che si dice pronto a mettere su un progetto importante. Tutto perfetto, a parole. Ovviamente, non è così. Perché se lo era l’imprenditore bernaldese era già alla guida del club biancoazzurro.

In queste ore, però, devono incastrarsi una serie di questioni che devono andare a comporre il puzzle del nuovo Matera. A cominciare dal versamento dei 300 mila euro a fondo perduto alla Figc per poter ottenere il nuovo titolo sportivo. Una soluzione deve essere trovata. E magari, vedere anche lo stesso Benedetto coprire la somma per intero e far partire il progetto. Anche perché, dopo il suo avvento da parte di tifosi e sponsor, si prevedere un’importante contributo. Magari, visto che l’amministrazione comunale non può destinare soldi pubblici alla causa, la soluzione potrebbe essere anche coinvolgere qualche partner nazionale che sponsorizza Matera 2019 a dare un contributo sottoforma di sponsor.

Ovviamente, le strade sono diverse. In ogni caso, tocca solamente a Nicola Benedetto portare la manifestazione d’interesse in Comune, insieme all’impegno della copertura dei 300 mila euro. Documentazioni che poi saranno analizzate dalla Figc che dovrà dare il semaforo verde all’imprenditore lucano, pronto a far ripartire il calcio materano. Il tutto, però, passa da un incontro in Comune che potrebbe esserci già nelle prossime ore. E in questo, i tifosi materani e la città tutta si augurano che si arrivi alla soluzione finale.

EX MATERA - I biancoazzurri lo scaricarono tempo fa: oggi un centrocampista sbarca in Serie B
MATERA - Finalmente siamo al punto di svolta? Benedetto-Comune: ecco l'esito dell'incontro