Primo Piano

MATERA - Un "tesoretto" da sfruttare, anche per il futuro: perchè non ripartire dal lavoro di quest'annata?

Roberto Chito
08.04.2019 19:35

Il ds del settore giovanile Piergiuseppe Sapio, foto: Sandro Veglia

Perché non partire da loro? Perché non dare continuità ad un progetto che ha già delle basi solide e che potrebbe essere valorizzato nel corso del tempo? Il Matera si appresta a ripartire dopo la stagione da incubo che ha vissuto quest’anno. E una delle basi fondamentali del nuovo corso deve essere necessariamente il settore giovanile.

Far crescere nuovi talenti, valorizzarli e magari avere in casa una squadra già pronta, con ragazzi pronti a far parlare di sé. Il lavoro che è stato fatto in questa stagione è semplicemente d’applausi. Il Matera Calcio ha deciso di dar in gestione il settore giovanile alla Matera Sport Academy che già lavorava in questo settore con l’Invicta Matera disputando campionati provinciali e regionali. Quest’anno, invece, si è deciso di affidarli il settore giovanile di Serie C. E la società materana, per far funzionare tutto alla perfezione si è affidata al ds Piergiuseppe Sapio che l’anno scorso, a Bisceglie ha lavorato in maniera eccelsa, conquistando il titolo Under 15. Il dirigente tarantino, inoltre, tanto bene aveva fatto anche ai tempi di Martina Franca. A Matera, cominciando a da zero, dopo i risultati deludenti delle ultime stagioni non era facile.

Perdipiù, il tempo ha giovato al lavoro di Sapio che in poche settimane ha dovuto metter su le varie formazioni. Ad una giornata dalla fine dei rispettivi campionati, tranne i risultati della Berretti, per Under 17 e Under 15 possiamo parlare di una stagione con il pollice su. I ragazzi di Chimenti e Finamore, potranno giocarsi le loro chance nella fase finale. L’ultimo turno di campionato dirà se sarà così o meno. A prescindere da questo, quello che doveva essere l’anno zero, ha sicuramente portato risultati oltre le aspettative. Con il Matera fallito, e la ripartenza dai Dilettanti, questi ragazzi, nei prossimi mesi saranno a spasso. Sicuramente, però, alla loro porta busseranno settori giovanili importanti, magari anche di categoria superiore.

Sarebbe un peccato, però, gettare alle ortiche un anno di lavoro con ottimi risultati. Soprattutto perché la base è davvero importante e qualcuno di questi giocatori potrebbe anche andare a comporre la rosa in Serie D. Tra l’altro, molti giocatori hanno anche disputato due partita in terza serie. Contro Rieti e Reggina, in campo sono scesi gran parte dei ragazzi che hanno disputato la splendida annata con l’Under 17. Anche i ragazzi della Berretti, nonostante i risultati non soddisfacenti meritano sicuramente un’occasione. Insomma, il settore giovanile deve essere la base del nuovo progetto. Però, questo tesoretto c’è già in casa. Bisogna solamente incrementarlo e ripartire da questa base.

Commenti

UNDER 15 - Tre punti per il sogno play off: il Matera si sbarazza della Virtus Francavilla
ALTRI GUAI IN VISTA? - Siracusa, arriva una brutta notizia dalla Procura Federale: questi i principali rischi e scenari