Tutto Calcio Mercato

Buongiorno Mercato - Il valzer delle punte: in due su Sforzini. Leonzio, si prova il doppio colpo? Casertana scatenata: molti colpi in canna. Monopoli, spesa da Bisceglie?

Redazione TuttoMatera.com
10.08.2018 09:46

L'attaccante Ferdinando Sforzini, foto: Fonte Web

È testa a testa fra Rieti e Potenza per l’esperto attaccante Sforzini. Laziali e lucani, in queste ore hanno cominciato un vero e proprio forcing sulla punta ex Bari, Grosseto e Latina per cercare di mettere a segno un colpo importante per quanto riguarda l’attacco. E a proposito di pacchetto avanzato, ieri il Catanzaro ha tesserato l’esterno D’Ursi.

Probabilmente, il mercato dei giallorossi non si chiuderà qui. In arrivo, ci sono i centrocampisti Calamai del Cosenza e Ciccone del Gubbio. Per l’attacco, invece, sembra essersi raffreddata la pista che porta a Saraniti che al momento sembra essere vicinissimo alla Triestina. Proprio per questo, nelle ultime ore, l’ultima idea sembra essere quella di Nzola del Carpi. Scatenata la Casertana che aspetta lo svincolo del centrocampista D’Angelo e dell’attaccante Castaldo per poterli tesserare. Non è finita qui, perché dopo Nunzella e probabilmente Liviero, i falchetti, nelle ultime ore hanno messo nel mirino anche Zito della Salernitana. L’esperto centrocampista Vitiello, nella giornata di ieri si è legato alla Juve Stabia.

La Paganese, nella giornata di ieri ha preso il giovane Conte dal Potenza e Gori dal Frosinone. Gran parte dei club di Serie C sono pronti a fare la spesa da Bisceglie. Uno su tutti il Monopoli che adesso punta il difensore Delvino e l’attaccante Jovanovic. Il Perugia, invece, corteggia il centrocampista Sounas che potrebbe restare in biancoverde anche un’altra stagione. La Sicula Leonzio, dopo aver messo gli occhi su Pozzebon, nelle ultime ore ha fatto anche un sondaggio su Ripa: arriveranno entrambi? Intanto, è fatta per l’attaccante Rossetti: a breve la firma.

Commenti

Ripoli: "Abbiamo salvato il club, ora però aspettiamo delle risposte"
L'estate del grande caos: il calcio va in tribunale. Una situazione di forte crisi