I Play Off

Catania-Siena 5-5 dcr: Harakiri etneo dagli undici metri. Mazzarani manda la Robur a Pescara

Roberto Chito
10.06.2018 23:25

L'esultanza del Siena, foto: Fonte Web

Il peggior film horror possibile. Il Catania rincorre, raggiunge, rischia, sfiora la vittoria e si ferma ai calci di rigore. È di Mazzarani l’errore decisivo che costa carissimo agli etnei che non sono stati cinici dagli undici metri, nel momento decisivo. In finale ci va il Siena che dopo aver rischiato davvero tanto, riesce a guadagnare l’atto finale contro il Cosenza. Al Catania restano solo le lacrime e la tanta delusione.

Parte in salita la sfida del Catania. Infatti, gli etnei già dalla mezzora sono costretti a rincorrere. Il Siena, infatti, grazie alla rete di Santini riesce a sbloccare la partita. Gli etnei, poi, protestano per un presunto calcio di rigore non concesso ma al tramonto del primo tempo, trovano il pareggio. Ci pensa Curiale, con una perfetta girata di testa a battere Pane. Nella ripresa, gli alzano i decibel dall’attacco rossoazzurro che si rende pericoloso in diverse occasioni ma che trova il pareggio complessivo su rigore. È Lodi a spiazzare Pane e a far cominciare un’altra partita. Match che potrebbe chiudersi a quattro minuti dal gong se Guberti da ottima posizione non manda sul fondo.

Grande rischio per il Catania che riprende in mano il match nei tempi supplementari. È Manneh a provare una bellissima conclusione di sinistro: Pane devia. Le grandi occasioni, poi terminano sui piedi di Rizzo che prova una botta a giro: palla alta di un niente, e Lodi che con una perfetta punizione centra in pieno la traversa, salvando i toscani. Ai rigori è il Catania a sprecare tutto. Decisivi gli errori di Blondett e Mazzarani, dopo che Pisseri aveva respinto a Bulevardi. In finale, però, ci va il Siena.

    

IL TABELLINO

CATANIA-SIENA 5-5 (d.c.r.)

RETI: al 31’ Santini (S), al 44’ Curiale (C), al 67’ Lodi (C).

SEQUENZA RIGORI: Gerli (S): gol, Lodi (C): gol, Damian (S): gol, Curiale (C): gol, Bulevardi (S): respinta, Blondett (C): alta, Sbraga (S): gol, Di Grazia (C): gol, Marotta (S): gol, Mazzarani (C): alto.

CATANIA (3-5-2): Pisseri, Aya (dal 91’ Blondett), Tedeschi, Bogdan, Barisic (dal 52’ Di Grazia), Lodi, Biagianti (dal 71’ Mazzarani), Rizzo, Porcino, Caccavallo (dal 52’ Russotto) (dal 80’ Manneh), Curiale. A disposizione: Martinez, Esposito, Semenzato, Marchese, Bucolo, Brodic, Ripa. Allenatore: Lucarelli.

SIENA (4-3-3): Pane, Rondanini, Panariello, Sbraga, Iapichino, Bulevardi, Gerli, Vassallo (dal 83’ Mahorus), Neglia (dal 83’ Damian), Santini (dal 73’ Guberti), Marotta. A disposizione: Rossi, Crisanto, Brumat, Cleur, Dossena, D’Ambrosio, Solini, Emmausso, Guerri. Allenatore: Mignani.

ARBITRO: Maggioni di Lecco.

Commenti

Cosenza-Sudtirol 2-0: Remuntada al fotofinish. Il lupi vanno in finale, tirolesi ribaltati
La finale che tutti aspettavano: Frosinone e Palermo non deludono. Ora il faccia a faccia