Il Tema

La riflessione - Golubovic, il più grande rimpianto dei biancoazzurri

Roberto Chito
09.07.2018 19:30

Il saluto del portiere Adnan Golubovic, foto: Sandro Veglia

Se Adnan Golubovic fosse andato in una squadra di categoria superiore, sicuramente avrebbe fatto piacere a tutti. Però, il fatto che l’estremo difensore sloveno sia rimasto in Serie C, firmando pur per una delle formazioni maggiormente accreditate al salto in Serie B, pone una domanda: il Matera non poteva attuare una strategia diversa? Perché perdere un portiere così talentuoso a zero, è sicuramente un autogol.

Possiamo fare lo stesso discorso fatto con Giovanni Di Lorenzo. Il Matera lo prese svincolato dopo il fallimento della Reggina e in due stagioni, il valore del terzino destre prese davvero quota, lievitando in maniera considerevole. Così, al momento giusto si è materializzata la cessione. Il Matera lo ha ceduto all’Empoli, dove è stato protagonista, contribuendo al ritorno in Serie A. Non solo. Oltre a cederlo, il Matera ha guadagnato anche con un premio per la valorizzazione, dovuto all’obiettivo raggiunto dai toscani. Perché un anno dopo, non è stato fatto lo stesso discorso con Golubovic? Perché non rinnovare il contratto del portiere sloveno in tempi non sospetti? Magari già ad inizio novembre, quando le prestazioni cominciavano ad essere importanti.

Il Matera, in questo modo avrebbe fatto un’altra plusvalenza come è accaduto con Carretta e Di Lorenzo. Un errore davvero importante da parte del club biancoazzurro attento a questi dettagli. Magari, al momento c’è un problema di programmazione, visto che sulla stagione 2018-19 tutto tace, non considerando il dettaglio importante di essere al 9 luglio e di avere in squadra solo sei giocatori e di vedersi accasare tutte le pedine migliori. Come Golubovic, il quale poteva essere ceduto ad un prezzo importante. Purtroppo però, resterà solamente un grande rimpianto.

Commenti

UFFICIALE - Matera, altro saluto: un portiere va in una big del torneo
Corsa alla panchina biancoazzurra: Matera, sarà una volata a tre?