Il Personaggio

Finalmente l'uscita dal tunnel: Matera, il felice ritorno in difesa

Roberto Chito
24.09.2018 22:20

Il difensore Mariano Stendardo in marcatura, foto: Cristian Costantino

Dai minuti giocati contro il Rieti alla titolarità contro la Sicula Leonzio. Nel giro di tre giorni, il Matera ritrova a pieno il difensore Mariano Stendardo. Un’ottima notizia per tutto l’organico biancoazzurro che ritrova una pedina davvero importante, non solo per il pacchetto difensivo, ma soprattutto per la squadra.

L’esperienza di un giocatore che dalla Serie A alla Serie D vanta più di 500 presenze, è importante per una squadra formata da tantissimi giovani e pedine che sono alla prima avventura nei professionisti. A Lentini però, Stendardo come tutto il reparto difensivo non è stato fra i migliori in campo ma un po’ tutto il Matera è incappato in una giornata storta. Dopo i tanti problemi della scorsa stagione, prima fisici, poi la messa fuori rosa, Stendardo ha deciso di restare in biancoazzurro proprio quando la rescissione di contratto sembrava essere ad un passo.

Il club biancoazzurro, qualche settimana fa, non ha nemmeno escluso la possibilità di un rinnovo. Ovviamente, di questo se ne riparlerà nelle prossime settimane. L’importante è che il Matera ha ritrovato un giocatore importante che dopo l’ultima partita di campionato giocata a Reggio Calabria la scorsa stagione, contro la Sicula Leonzio, ad un anno di distanza ha ritrovato la titolarità in campo. Un buon messaggio per il Matera e per lo stesso giocatore che finalmente esce da un lunghissimo tunnel.

Commenti

La ripresa - Matera, testa alla doppia trasferta. Si torna in campo
Tanta da migliorare ma nessun processo: Matera, è solo l’inizio di un lungo cammino da vivere