Primo Piano

Auteri: "Soddisfatto dei miei. Del campo no, era da Terza Categoria"

Roberto Chito
21.01.2018 23:40

Il tecnico Gaetano Auteri, foto: Pescatore-Tucci

Alla fine, salva la prestazione dei suoi. Gaetano Auteri, non è assolutamente d’accordo sul fatto che il suo Matera sia apparso spento, senza idee e che la sconfitta sia meritata. Anzi, il tecnico siciliano, nel post partita, punta il dito esclusivamente contro il terreno di gioco.

LA PRESTAZIONE – E Auteri, nella sala stampa dello stadio Marulla comincia proprio dall’analizzare la prova dei suoi, dicendo: "Sono soddisfatto perché ho avuto tutte quelle risposte che mi aspettato dai miei ragazzi. Abbiamo fatto una buona fatica, ma faticato fin troppo, perché abbiamo giocato su questo terreno di gioco molto difficile. Ci sta, poi, che il Cosenza, che ha speso molto di più di noi, nell’arco di tutta la partita, alla fine, ci possa battere. Noi, d’altronde, prima della loro rete di vantaggio abbiamo tenuto anche molto bene il campionato. Infatti, ci siamo allineati molto bene. Poi, però, alla fine, il gol di Pascali ha rotto gli equilibri, ed è stato determinante".

TERZA CATEGORIA – Auteri, però, non le manda a dire soprattutto per quanto riguarda il terreno di gioco. Si sapeva, sin dalla vigilia, che questo non sarebbe stato in perfette condizioni. Forse, il tecnico dei lucani non si aspettava queste condizioni. E di conseguenza, attacca: "È davvero vergogno aver giocato su un terreno di gioco in queste condizioni. Ripeto, si può perdere contro questo Cosenza, ma non è accettabile giocare in campi così, che assomigliano più alla Terza Categoria che alla Serie C".

Commenti

Girone C, i match delle 20.30 - Cosenza e Fidelis, che successi. I risultati
Braglia: "Cosenza, la prova resta. Tutti stanno dando il massimo"