Campionato

Girone C al giro di boa - Il focus sul girone d'andata: fra sorprese e delusioni il campionato ha detto la sua. L'analisi

Redazione TuttoMatera.com
28.12.2018 11:43

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

Con centottanta minuti d’anticipo sulla conclusione del girone d’andata, la Juve Stabia si è proclamata campione d’inverno. Un titolo che ovviamente non va in bacheca perché conterà essere primi esattamente fra diciannove giornate. In ogni caso, la formazione di Caserta ha davvero fatto il vuoto, chiudendo l’andata a sette punti di vantaggio sul Trapani secondo.

I granata, insieme al Rende, sono sicuramente la sorpresa di questa prima parte di campionato. Anche perché, le favorite della vigilia hanno deluso. Soprattutto la Casertana che chiude al decimo posto, segno che il mercato non è così fondamentale come si pensa per vincere il campionato. Qualche passo a vuoto da parte di Catania e Catanzaro che restano comunque in scia. Buon cammino anche per il Monopoli e le neo promosse Potenza e Vibonese che sono in zona play off, pronte a giocarsi tutte le proprie carte anche nella seconda parte del torneo. Dopo un momento difficile, ha guadagnato posizioni anche la Reggina che adesso sogna i play off e con l’avvento della nuova proprietà può davvero lanciarsi in questo obiettivo.

Hanno deluso anche Sicula Leonzio e Virtus Francavilla. Da siciliani e pugliesi ci si aspettava sicuramente di più. Entrambe, invece, sono ancorate a centro classifica con qualche punti di vantaggio sulla zona rossa e altrettanti sui play off. Dunque, serve davvero poco per fare il balzo decisivo, o per vivere un incubo. Bene finora, anche la neo promossa Cavese che comunque tiene un buon margine sui play off. Impossibile giudicare il girone d’andata della Viterbese. I laziali, infatti, hanno da recuperare tante partite.

Sicuramente chiuderanno il torneo nelle prime cinque posizioni. Bene anche il Rieti che chiude il girone d’andata sopra la zona play out: obiettivo primario per i laziali che stanno davvero facendo bene. Laggiù invece, Siracusa, Bisceglie, Matera e Paganese dovrebbero giocarsi la salvezza. Tutto però, potrebbe cambiare con il mercato invernale e con i diversi problemi societari che potrebbero condizionare la stagione delle quattro formazioni.

   

LA CLASSIFICA

43 - Juve Stabia

36 - Trapani

34 - Catania

31 - Rende

31 - Catanzaro

29 - Monopoli

26 - Reggina

26 - Vibonese

25 - Potenza

23 - Casertana

22 - Cavese

20 - Sicula Leonzio

18 - Virtus Francavilla

16 - Rieti

15 - Siracusa

15 - Bisceglie

12 - Viterbese

11 - Matera

05 - Paganese

Commenti

Tutto tace in casa Matera: altra decisione drastica in arrivo?
Sarcinella: "Che gioia, ma serve soluzione". Ahmetaj: "Io felice"