Primo Piano

MATERA - Dal 14 giugno al 14 luglio cos'è cambiato? Fra passi avanti e troppa attesa

Roberto Chito
14.07.2019 12:05

Il Comune di Matera, FOTO: TUTTOMATERA.COM

Solamente un mese scadeva il bando per la presentazione della manifestazione d’interesse per far ripartire il calcio nella Città dei Sassi. Trenta giorni sono volati. Un mese dopo, quali sono le novità? Rispetto a prima dobbiamo affermare che qualcosa si è mosso. L’incontro avuto in settimana da Benedetto in Comune dà fiducia, anche se al momento non c’è nessun nero su bianco. Perché questo è l’aspetto che preoccupa principalmente i tifosi biancoazzurri.

Gli incontri ci sono, ma serve chiudere il cerchio visto che domani comincia la seconda metà del mese di luglio e diverse squadre sono partite già per il ritiro. Il Matera, invece, deve ancora mettere su la società, organizzare il tutto e poi partire. Quella calma e pazienza invocata da Nicola Benedetto a microfoni spenti, solamente il tempo dirà cosa porterà. Oggi, però, possiamo affermare che a distanza di un mese da quando si è chiuso il bando pubblico, Matera non ha ancora una società di calcio. Bisognava accelerare i tempi, e invece siamo sempre al punto di partenza. Il Comune ha sempre affermato di voler provarle tutte per far andare in porto la cosa. Dopo il nulla di fatto con l’imprenditore altamurano Michele Maggi che ha deciso di disimpegnarsi pochi giorni dopo la Festa della Bruna, è rimasta l’unica pista che porta a Nicola Benedetto.

Se a Matera il calcio ripartirà, sarà solamente grazie all’imprenditore di Bernalda. Mercoledì ha manifestato, nell’incontro in Comune, tutta la propria intenzione e disponibilità a far partire questo progetto. Le parti poi, si sono salutati con una stretta di mano in attesa di riaggiornarsi nel breve periodo, anche se oggi non abbiamo ancora una data. Dal 14 giugno al 14 luglio, la situazione non sembra essere ancora cambiata: Nicola Benedetto si dice sempre pronto. Tutti, però, si aspettano da parte dell’imprenditore lucano dei passaggi ufficiali.

Cominciando dalla presentazione della manifestazione d’interesse che dovrà essere il passo ufficiale per poter ridare alla Città dei Sassi una nuova squadra di calcio. Passo, che ad oggi non c’è ancora stato. Da non sottovalutare però, l’incontro di mercoledì in Comune che ha segnato una svolta importante da questo punto di vista. Passi avanti sì, passi ufficiali ancora no. Un mese è passato e la situazione non si è ancora sbloccata in via definitiva.

ITALIA - Under 21, parte l'era Nicolato: "Mio percorso lungo ma fa piacere guidare questa macchina. Mancini? Sinergia importante"
MATERA - Quale scenario per il futuro? Tre sono le piste per poter ripartire: questa è la situazione