News

Ripoli: "Il perchè della richiesta. Ecco cosa si vuole costruire"

Roberto Chito
27.08.2018 15:45

L'avvocato Vitantonio Ripoli, foto: Emanuele Taccardi

"Non c’è nessun lato oscuro in questa vicenda. Abbiamo chiesto, ufficialmente, al sindaco e all’assessore allo sport di Matera di organizzare un incontro con gli imprenditori e i professionisti materani, al fine di illustrare e documentare la situazione del Matera Calcio fra passato e nuova gestione". A scriverlo è Vitantonio Ripoli, co-proprietario del club biancoazzurro che cerca di fare il punto della situazione in questo momento.

Ripoli, attraverso il suo profilo Facebook, continua: "Abbiamo voluto questo incontro ufficiale presso il Comune, perché riteniamo che ci siano le condizioni per creare, finalmente, una società forte che duri nel tempo senza che nessuno si dissangui. Riteniamo, inoltre, che sia giunto il tempo affinchè ognuno, senza obbligo per nessuno sia chiaro, dimostri con i fatti, attraverso un ingresso in società, quanto o meno tenga dalla squadra della sua Città, perché si tratta di un momento di identificazione ed aggregazione sociale. La passione per il calcio conta fino ad un certo punto, perché a nostro modestissimo avviso, se uno riceve qualcosa dalla Città, prima o poi, qualcosa in cambio la deve pur dare. Non è più il momento delle scuse o di alimentare, furbescamente, le fantasie dei tifosi sulla possibilità che in società entri questo o quel personaggio di spicco della nostra comunità".

Il messaggio del co-proprietario biancoazzurro, continua: "Ora bisogna fare la conta e vedere, nella naturale sede istituzionale, il Comune è la casa di tutti, chi risponde alla chiamata alle armi in modo da spazzare via, una volta per tutte, le chiacchiere. Quello che possiamo garantire, e lo faremo con i numeri e i documenti alla mano, è che per far funzionare alla perfezione questa società basta un modesto contributo, in via anticipatoria, perché ad oggi le parti attive e passive si compensano con addirittura la possibilità del segno più, da parte di tutti".

Commenti

Andrisani: "Chiesto al Comune un incontro. Il club rappresenta la Città"
Il bomber che non ti aspetti: Matera, la scoperta di Dellino