Basket

OLIMPIA MATERA - Origlio: "Salerno la più forte del torneo. Una vittoria sarebbe molto importante"

Roberto Chito
23.11.2019 16:45

Il coach Agostino Origlio, FOTO: ROBERTO LINZALONE

"Sappiamo che non sarà una gara decisiva per le sorti campionato, ma sappiamo altresì che una eventuale vittoria ci proietterebbe nella parta altissima della classifica, come un loro successo allargherebbe ancor più il divario con le altre". È il primo commento di Agostino Origlio, coach dell’Olimpia Matera che alla vigilia del big match contro Salerno analizza i maggiori aspetti della sfida di domani pomeriggio.

SULLA SETTIMANA: "La condizione generale è buona, la prima vittoria esterna ci ha galvanizzato e rafforzato la nostra consapevolezza e autostima nel percorso che stiamo affrontando. Certo i disagi per non aver sostenuto gli allenamenti al Pala Lanera non sono mancati, ma sono certo che non influiranno sulle nostre prestazioni".

SU SALERNO: "É la squadra più forte del girone, il loro intento è di vincere campionato, hanno sempre migliorato il risultato delle stagioni precedenti, e se è vero che lo scorso anno hanno conquistato la finale playoff, è vero che quest’anno la vorranno vincere. Una squadra dotata di grande talento, leadership e fisicità, con molti giocatori adatti al doppio ruolo, specie nel pacchetto dei lunghi".

SU BENEDETTO: "Lo stimo tanto, come me un uomo del Sud, cresciuto nella Viola Reggio Calabria, da una scuola che aveva in Zorzi, Recalcati, Gebbia come punti riferimento. Poi da solo ha vinto al nord e al sud, e anche a Matera i tifosi hanno un bellissimo ricordo. Questo è un motivo e uno stimolo in più anche per me, che lo affronto per la prima volta".

SULLA PARTITA: "Non dovremo permetterci errori, che con loro pagheremmo caro, perciò motivazioni e attenzione saranno le due chiavi di questo match".

SUL SOSTEGNO: "Chiedo a tutti gli appassionati, non solo ai gruppi del tifo organizzato, che ringrazio per la presenza a Molfetta come su tutti i campi, di esserci vicini, quando le cose vanno bene, ma ancor più nei momenti negativi. Abbiamo bisogno della spinta di tutti, questo rappresenta il fattore campo".

OLIMPIA MATERA - Battaglia: "Domani partita che tutti vogliono giocare. Tifosi, serve grande spinta"
SERIE A - Bastano quindici minuti per travolgere l'Atalanta: la Juventus vola con Higuain-Dybala