Tutto Calcio

NAZIONALE - La nona perla arriva con un bel pokerissimo al Liechtenstein: un doppio Belotti per un finale super. La cronaca

Redazione TuttoMatera.com
15.10.2019 23:05

L'esultanza degli azzurri, FOTO: FIGC.IT

Magari qualche rischio in più c’è stato, ma è anche vero che quando la tensione viene allentata il rischio di incappare in una figuraccia è davvero alto. E invece no, questa Italia dimostra di aver cambiato passo e soprattutto mentalità. Il cinque a zero al Liechtenstein era scontato, ma dopo questi novanta minuti no. Segnano un po’ tutti nella notte di Vaduz, compeso Immobile che con una doppietta si scatena al meglio e mette il giusto timbro sulla nona vittoria consecutiva.

Nel primo tempo, il Liechtenstain non ci sta a fare da sparring-partner e così decide di mettere subito le cose in chiaro: Salanovic sorprende gli azzurri ma non Sirigu che si fa trovare pronto, poi Mancini chiude in corner. L’Italia, però, pochi secondi dopo passa in vantaggio: lo fa con un bel rigore in movimento di Bernardeschi dopo un ottimo pallone di Biraghi. Padroni di casa che rispondono subito, con il solito Salanovic: Sirigu è sempre reattivo. Al 21’ ci prova Zaniolo con un’iniziativa personale: Buchel para in due tempi. L’Italia, però, non riesce a creare, il Liechtenstein è tutto arrocato dietro la linea della palla e quando trova spazi prova a colpire. Lo fa sempre con Salanovic che al 42’ ci prova dalla distanza: Sirigu si allunga e chiude in angolo.

Nella ripresa, ci prova per ben due volta Belotti ma non riesce a trovare gloria. Poco dopo è la volta di Cristante ma il due a zero viene negato da Yildaz che salva sulla linea. E così, il Liechtenstein va ad un passo dal pareggio: sempre con il solito Salanovic che nella fredda notte di Vaduz scalda ancora Sirigu. L’Italia, poi, è travolgente. Il raddoppio arriva al 70’ con Belotti che incorna su assist di Bernardeschi. Sette minuti dopo, invece, il tris viene servito da Romagnoli che su suggerimento di El Shaarawy stampa in rete. Azzurri travolgenti anche nel finale. Il poker arriva al 82’ quando El Shaarawy servito da Cristante deposita in rete. e nel finale, Belotti, su assist di Di Lorenzo, regala il cinque a zero.

    

IL TABELLINO

LIECHTENSTEIN-ITALIA 0-5

RETI: al 2' Bernardeschi (I), al 70' Belotti (I), al 77' Romagnoli (I), al 82' El Shaarawy (I), al 92' Belotti (I).

LIECHTENSTEIN (4-1-4-1): B. Buchel, Rechsteiner, Kaufmann, Hofer, Goppel M. Buchel, Yildiz (dal 84' Wolfinger), Polverino (dal 56’ N. Frick), Hasler, Salanovic; Gubser (dal 63’ Y. Frick). A disposizione: Majer, Lo Russo, Brandle, Malin, Kardesoglu, Sele, Meier, Eberle, Frommelt. Allenatore: Kolvidsson.

ITALIA (4-3-3): Sirigu, Di Lorenzo, Mancini, Romagnoli, Biraghi (dal 88’ Bonucci); Zaniolo (dal 64’ El Shaarawy), Cristante, Verratti, Bernardeschi (dal 74’ Tonali), Belotti, Grifo. A disposizione: Meret, Gollini, Izzo, Spinazzola, Jorginho, Insigne, Acerbi, Immobile, Barella. Allenatore: Mancini.

ARBITRO: Treimanis (Lettonia).

ASSISTENTI: Gudermanis-Spasjonnikovs (Lettonia).

QUARTO UOMO: Golubevs (Lettonia).

NOTE: Serata piovosa ma terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Rechsteiner (L) e Tonali (I). Angoli: 13-5 per l’Italia. Recupero: 0’ primo tempo e 3’ secondo tempo.

NAZIONALE - Le formazioni di Liechtenstein-Italia: maxi-turnover confermato per Mancini, c'è un altro esordio negli azzurri
NAZIONALE - Mancini: "Era scontato soffrire un po' all'inizio. Il record? Sarà più importante vincere l'europeo rispetto alle nove vittorie"