Avversario

Virtus Francavilla, D'Agostino: "Ecco cosa penso sul Matera. Non appiattiamoci ora"

Redazione TuttoMatera.com
14.04.2018 15:10

Il tecnico Gaetano D'Agostino, foto: Sandro Veglia

"Secondo me, il Matera, in questo campionato è la squadra che gioca meglio di tutte. Nonostante le difficoltà che ha attraversato in questa stagione ha mantenuto sempre un trend positivo". Sono le parole di Gaetano D’Agostino, tecnico della Virtus Francavilla che presenta la sfida di domani pomeriggio contro il Matera nella consueta conferenza stampa pre partita.

I brindisini, provengono dalla vittoria contro il Trapani che ha galvanizzato e non poco l’ambiente: "I tre punti ci hanno restituito consapevolezza e innalzato il morale del gruppo. L’importante, però, è restare equilibrati perché le difficoltà sono dietro l’angolo. In questo campionato poi, bisogna essere preparati e dimostrare la stessa fame mostrata contro il Trapani. Non abbiamo più tempo per poter fare passi indietro. Dobbiamo mantenere un atteggiamento umile, pensando partita dopo partita con l’intento di agguantare i play off, visto che ci siamo dentro".

La sfida contro il Matera di domani pomeriggio, però, potrebbe avere alcune insidie. E su questo, Gaetano D’Agostino è sicuro: "I rischi maggiori dipendono esclusivamente da noi stessi. Venivamo da alcuni mesi di difficoltà dove non arrivavano le vittorie. In questo momento, però, non dobbiamo appiattirci. I ragazzi poi, sanno che vogliono una squadra che lotta. Bisogna essere gelosi di quanto fatto finora e difenderlo".

Per tutta la settimana, il dubbio in casa Virtus Francavilla era dovuto alle condizioni di Viola. E su questo D’Agostino fa il punto della situazione: "Ci sarà anche se non è ancora al top della condizioni. Non c’è, invece, Folorushno che ha subito un’infiammazione al ginocchio. In maniera precauzionale, pertanto abbiamo deciso di tenerlo ai box".

Commenti

Virtus Francavilla, la probabile formazione: Undici deciso? Le scelte di D'Agostino
A Brindisi con una marcia in più: Matera, che bel messaggio