Sala Stampa

Imbimbo: "Matera, zero scuse: tocca a noi. Viterbese? La squadra è pronta"

Roberto Chito
09.11.2018 17:11

Il tecnico Eduardo Imbimbo, foto: Giovanni Pappalardo

"Lamberti ha incontrato la squadra. Da esperto di calcio ha detto le cose in un certo modo, anche perché il momento è chiaro a tutti. Ha usato bastone e carota, come giusto che sia. Tocca a noi, adesso tirare fuori quel qualcosa in più per ottenere i risultati". Comincia da qui il tecnico Eduardo Imbimbo nella conferenza stampa pre partita in vista del delicato impegno contro la Viterbese di domani pomeriggio.

Un match importante che collima con il momento della squadra: "Il nostro vero campionato comincerà quando raggiungeremo zero punti. Ovviamente, per farlo dobbiamo azzerare la penalizzazione il prima possibile. Dobbiamo cercare di superare gli ostacoli che ci troviamo davanti. In questo momento non abbiamo scuse e alibi. Le partite diventano sempre meno come il tempo per recuperare. Finora abbiamo sempre fatto buone partite anche se siamo incappati in diversi passi falsi. Ora, non possiamo più permettercelo. La squadra poteva avere un’altra classifica, anche dopo la penalizzazione. Questo, è il rammarico più grande. Essere più cinici? Credo che giocare bene, aumenti le possibilità di vittoria. La squadra deve avere una propria identità e deve sempre sapere cosa fare in campo. Se giochi male, non sempre può andarti bene e alla fine perdi le partite e soprattutto la tua identità. Ovviamente ancora non sono soddisfatto di come si esprime la squadra, possiamo e dobbiamo migliorare. Vero è che nessuno ci ha ancora messo sotto finora".

E domani c’è la Viterbese. Una partita importante, sulla quale Imbimbo è subito chiaro: "Noi pensiamo ai punti, questo è il nostro obiettivo. Sappiamo che ci troveremo di fronte una squadra che da diversi anni investe tanto e lotta sempre per il vertice visto che ha disputato grandi campionati. Conosciamo il loro valore e la rispettiamo. Dobbiamo essere bravi in tutti i momenti della partita, senza commettere quelle ingenuità che ci sono costate davvero care finora. Il loro attacco? Ho massimo rispetto per Pacilli, Polidori e Saraniti ma anche Ngissah è un ottimo calciatore. I nomi, però, non fanno nessuna differenza. Anche il Barcellona con Messi, Suarez e Neymar è stata fermata diverse volte e ha perso delle partite. È gente di rispetto, ma nelle ultime partite ci siamo trovati di fronte ad altri giocatori importanti. Sappiamo bene cosa fare".

Il mercato, ha regalato ad Imbimbo due nuovi innesti: "Plasmati si allena con noi da agosto. È ormai parte integrante di questo gruppo. Ci siamo parlati e confrontati più volte. Può sicuramente darmi una grande mano. Però, sappiamo bene anche che non gioca da diverso tempo. Per questo motivo, dobbiamo andarci un po’ cauti. Grieco, invece, è un buonissimo centrocampista. Ieri ha svolto il primo allenamento con noi e mi ha subito impressionato. Ha anche una discreta condizioni. Gli infortunati? Finalmente torna Triarico ma perdiamo Galdean. Invece El Hilali è sulla via del recupero e a breve sarà disponibile".

Una battuta significativa anche sull’esonero del ds Luigi Volume. I due, hanno un ottimo rapporto e Imbimbo, afferma: "Ovvio che dispiace, sia dal punto di vista tecnico che personale. Purtroppo, questo è il calcio. Sappiamo che siamo legati ai risultati e quando non vengono siamo noi i principali colpevoli. Si prende atto di queste scelte e si va avanti. I tifosi? Sono cento che capiscono il momento. Il nostro ambiente deve essere la nostra forza in più ora. Poi, ovviamente, tocca alla squadra che deve il resto. Ci sono delle componenti che devono remare dalla stessa parte".

A chi chiede, quando può essere importante una vittoria prima del derby contro il Potenza, Imbimbo, risponde: "Sinceramente non ho pensato alla partita che c’è fra sette giorni. Per tutta la settimana mi sono concentrato a preparare quella contro la Viterbese. Solitamente, negli ultimi giorni mi porto avanti con il lavoro. Questa settimana no. Ho preferito pensare all’avversario di domani Poi, in vista del derby daremo l’anima. Ovvio che le vittorie, durante la settimana danno sempre quel qualcosa in più".

Commenti

Probabile formazione - Matera, si torna all'origine? Le idee prime anti Viterbese
Nazionale, i convocati di Mancini per le sfide contro Portogallo e Usa: diverse le novità, oltre che le esclusioni eccellenti. La lista completa