Gli Azzurri

Nazionale, parla Mancini: "Italia, un sogno che si è realizzato. Ecco chi sono i veri top player. Quagliarella? A marzo ne parleremo"

Redazione TuttoMatera.com
02.01.2019 11:10

Il ct Roberto Mancini, foto: Figc.it

"Sedersi su questa panchina era un sogno che si è realizzato. Sono contento, penso di aver costruito una Nazionale speciale e divertente, sulle tracce di quella delle notti magiche del 1990. Sto lavorando pensando al futuro. Guardo i giovani, li studio, li preparo e li faccio giocare". Sono le parole del ct Roberto Mancini al Corriere dello Sport.

Il tecnico degli azzurri analizza diversi aspetti inerenti al prossimo futuro. A cominciare dai punti fissi che ci chiamano Bonucci e Chiellini: "Sono i miei Cristiano Ronaldo, poi Giorgio è impressionante. Facciamo pochi gol, dobbiamo migliorare. Quagliarella? A marzo iniziano le qualificazioni europee: se sono in difficoltà e continua a segnare uno o due gol a partita come adesso, lo convoco di corsa. Ma Fabio, per questioni anagrafiche, deve sapere che nel lungo periodo non può avere un futuro azzurro".

E a proposito di attaccanti, si parla anche di Immobile: "Non è vero che ce l'ho con lui. E' il miglior attaccante italiano, ma la Nazionale non è come il club. Qui ci sono nove partite l'anno e vanno sapute sfruttare. Balotelli? Io ho fatto il possibile, spero sempre che succeda qualcosa in positivo. Negli ultimi mesi ha dato davvero poco. Tornerà in Nazionale solo se lo merita".

Commenti

Buon 2019 da TuttoMatera.com a tutti i tifosi biancoazzurri! L'informazione in tempo reale sul calcio materano torna domani
UFFICIALE - Dietrofront Matera: per il ruolo di dg nuovo colpo di scena