Primo Piano

Le pagelle - Ricci e Sepe sopra gli scudi. Ma l'attacco non incide

Redazione TuttoMatera.com
18.12.2018 02:49

Il terzino sinistro Antonio Sepe, foto: Sandro Veglia

Una prestazione d’applausi per un Matera che riesce a fermare il Catanzaro, avversario sicuramente più quotato ma che al XXI Settembre-Franco Salerno non impressiona affatto. Contro le grandi, l’undici di Eduardo Imbimbo si dimostra sempre all’altezza, e questa sera è arrivato anche un punto importante che muove la classifica e che soprattutto dà ancora più fiducia. Adesso, andiamo a vedere le pagelle del match disputato dai biancoazzurri.

   

LE PAGELLE

FARRONI 6 – Sempre attento quando viene chiamato in causa. Ormai è diventato una sicurezza per la squadra.

STENDARDO 6 – Buona la sua prova. Sbroglia alcune situazioni spinose.

AURILETTO 6 – Continua a crescere e in queste occasioni fa il cosiddetto passo in avanti.

RISALITI 6 – Doveva soprattutto badare a fermare le scorribande giallorosse e ci riesce al meglio.

SEPE 6.5 – Un’ottima prova la sua. Sulla sinista fa davvero bene. Si tra dimostrando all’altezza della situazione.

BANGU 6.5 – Benissimo, soprattutto nel primo tempo. Molto ispirato. Purtroppo, nella ripresa, complice anche le condizioni del campo cala un po’.

CORSO 6 – Buonissima anche la sua prova. Non si risparmia mai.

TRIARICO 6.5 – Una vera e propria freccia sulla corsia destra. Riesce sempre ad essere pericoloso.

RICCI 7 – Assolutamente il migliore dei suoi. Bella la rete ma dimostra di avere ottime qualità: un giocatore ritrovato.

SCARINGELLA 6 – Tanto sacrificio, lotta e corre senza mai risparmiarsi.

CORADO 5.5 – Purtroppo, ci si aspettava molto di più. In avanti mancano soprattutto i suoi guizzi.

GRIECO 6 – Buona la sua prova. Entra bene in campo.

ORLANDO 6 – Tanto sacrificio in un momento delicato della sfida.

GARUFI 6 – Anche da parte sua una buona prova.

IMBIMBO 7 – Ancora una volta riesce ad inquadrare la partita tatticamente. Riesce a sbloccare il Catanzaro, e soprattutto, i suoi riescono ad essere pericolosi. Peccato, perché la vittoria non avrebbe fatto gridare allo scandalo. Ma dopo l’harakiri di Pagani, questa era la risposta che serviva.

Commenti

Imbimbo: "Meritavamo di più ma ancora una volta una grande prova"
Serie A, il primo posticipo - Zapata lancia la rincorsa europea dell'Atalanta: Lazio bloccata dal Var nel finale. E stasera il Milan può scappare via