News

Verso il derby - Ecco il piano di ordine pubblico: tocca alle due tifoserie

Redazione TuttoMatera.com
15.11.2018 23:00

Immagine d'archivio, foto: Fonte Web

Che sia una semplice partita di calcio. Ovviamente ci saranno sfottò da una parte e dall’altra. Il derby, è anche questo. Sicuramente ci sarà rivalità per due realtà che non si amano e che sicuramente mai lo faranno. Però, la speranza è che tutto possa andare per il verso giusto. Che questi sfottò ci possano essere solamente durante la partite, e che nel pre e nel post vada tutto per il verso giusto.

D’altronde, per scongiurare qualsiasi evento poco desiderato, è stato predisposto un’importante piano di sicurezza. Infatti, i cinquecento tifosi materani che si metteranno in viaggio per raggiungere il Viviani, saranno scortati sia all’andata che al ritorno dalle forze dell’ordine. Questura e Prefettura, vorranno in tutti i modi far filare tutto per il verso giusto, in modo da mandare un segnale importante. Infatti, il rischio di non far giungere i tifosi materani verso Potenza era alto. Poi, è stato scelto di aprire la trasferta solamente a coloro che erano in possesso della Fidelity Card. Infatti, bisogna ricordare che in Coppa Italia, ai tifosi rossoblu non fu permesso di raggiungere il XXI Settembre-Franco Salerno per quello che fu il primo derby della stagione.

Per sabato, invece, le cose sono andate diversamente. Ora, però, tocca alle due tifoserie lanciare un segnale davvero importante per quanto riguarda la sportività e la correttezza. Il derby dura novanta minuti, ed è giusto che in quell’occasione entrambe le tifoserie, attraverso cori e coreografie giocheranno la loro partita. Poi, però, tutti a casa. Le forze dell’ordine faranno il massimo, infatti è stato predisposto un piano di sicurezza nei minimi dettagli. La bella notizia, però, sarebbe quella che tutto questo allarmismo sarà stato inutile. E allora sì, alla fine, comunque andranno le cose, i veri vincitori saranno entrambe le tifoserie. Questo sì, sarebbe il più bel segnale.

Commenti

Dal derby alla sosta: Matera, sarà un mese e mezzo di fuoco. Quale obiettivo in vista della pausa?
Nazionale, parla Donnarumma: "Italia, fare una grande partita per credere in un grande obiettivo. Mondiale mancato? Il peggior momento finora"