Basket

Accelerata decisiva nel terzo quarto: l'Olimpia Matera doma Capo d'Orlando e prende due punti

Roberto Chito
10.03.2019 20:24

L'esultanza dell'Olimpia Matera, foto: Roberto Linzalone

Origlio lo aveva detto alla vigilia: bisogna vietare cali di tensione, perché Capo d’Orlando è a caccia di punti importanti per la salvezza. E l’Olimpia Matera, incamera la seconda vittoria consecutiva al Palasassi: dopo Battipaglia, viene sconfitto anche il roster siciliano. Altri due punti in classifica per continuare la corsa al secondo posto. Termina 74 a 64 il match fra Olimpia Matera e Capo d’Orlando.

I biancoazzurri, tornano in campo portando a casa un successo di ben dieci punti contro la formazione messinese. Mattatori del match Cena e Battaglia con 16 punti, oltre che Merletto con 14 e Del Testa con 12 realizzazioni. Sono loro a dare il là alla vittoria dei biancoazzurri. E dal primo quarto, le cose sembrano mettersi sui binari giusti per il roster di coach Origlio. Perché la sua Olimpia Matera parte davvero forte, preme il piede sull’acceleratore e termina il primo tempo sul 20 a 8, con ben dodici punti di vantaggio. Divario che forse fa rilassare un po’ la formazione materana. Perché nel secondo quarto, l’Olimpia Matera si perde in maniera clamorosa. Capo d’Orlando, così prende fiducia e torna prepotentemente in partita.

Il roster messinese, infatti, si impone per 19 a 7 con i materani che si fanno clamorosamente rimontare, tanto da andare all’intervallo lungo sul 27 a 27. Negli spogliatoi, coach Origlio riorganizza un po’ i suoi, sicuramente strigliandoli per cercare di riprendere in mano il match dopo un secondo quarto sinceramente da horror. E alla ripresa del gioco, l’Olimpia Matera torna a fare ciò che sa fare: imprimere i ritmi, riprendendo in mano la partita. Nonostante il ritorno prepotente dei materani, Capo d’Orlando resta comunque in partita anche se i biancoazzurri si portano sul 53 a 46 totale, prendendosi il terzo quarto per 26 a 19.

Nell’ultima frazione di gioco, l’Olimpia Matera gestisce al meglio la pratica, e soprattutto cerca di chiudere al meglio i conti. Capo d’Orlando cerca di rientrare in partita, perdendo l’ultimo scorcio di gioco per soli tre punti. Troppo tardi, perché la partita resta in mano ai ragazzi di Origlio che la fanno loro per 74 a 64. Altri due punti da mettere nella classifica del Girone D per una corsa al secondo posto che partita dopo partita, si fa sempre più entusiasmante.

    

IL TABELLINO

OLIMPIA MATERA-CAPO D’ORLANDO 74-64

PARZIALI: 20-8, 7-19, 26-19, 21-18.

OLIMPIA MATERA: Cena 16, Battaglia 16, Merletto 14, Del Testa 12, Sereni 6, De Leone 4, Iannilli 2, Buono 2, Datuowei 2, Mancini 0, Lopane 0, Montemurro 0. Coach: Origlio.

CAPO D’ORLANDO: Bartolozzi 12, Tamburrini 12, Gambarota 11, Bolletta 11, Di coste 8, Fowler 7, Balic 3, Triassi 0, Spasojevic 0, Ferrarotto 0. Coach: Condello.

ARBITRI: Falcetto di Claviere e Barra di Torino.

NOTE: Tiri da due punti: 15 su 42 per Matera e 15 su 37 per Capo d’Orlando. Tiri da tre punti: 9 su 26 per Matera e 3 su 9 per Capo d’Orlando. Tiri liberi: 17 su 23 per Matera e 25 su 37 per Capo d’Orlando. Rimbalzi: 40 con 7 di Iannilli per Matera e 32 con 9 di Bartolozzi per Capo d’Orlando. Assist: 16 con 9 di Merletto per Matera e 13 con 8 di Balic per Capo d’Orlando.

Commenti

Reggina, con Drago i numeri non tornano: e ora che succede?
Il match delle 18.30 - La Cavese ferma la Juve Stabia: è solo pari