News

Toh, chi si rivede: Pezone torna alla ribalta e punta il dito contro il Matera

Roberto Chito
08.01.2019 21:53

La sede del Coni, foto: Fonte Web

Era da tempo che non si avevano più sue notizie. E in tutto questo caos, ci mancava solamente la sua opinione. E adesso c’è. Non direttamente. Perché Antonio Pezone, presidente del Racing Aprila, ex Racing Fondi e Racing Roma, invece di passare alla ribalta come proprietario che in tre anni ha trasferito ben tre volte i titoli sportivi, lo diventerà per l’accanimento contro il Matera.

Dopo aver ricevuto per due volte il cosiddetto due di picche in estate, Antonio Pezone nella giornata di ieri ha inoltrato un nuovo ricorso al Coni. La richiesta? Il Racing Aprilia, chiede di rivedere la decisione che è stata presa in estate contro l’esclusione del Matera dal campionato di Serie C 2018-19, e dunque, rinviando al Tribunale Federale o al giudice competente la decisione finale. Il club di Pezone, nel comunicato diffuso dal Coni va dritto al punto e lamenta il fatto che il Matera, secondo il club laziale, doveva essere penalizzato in maniera più dura rispetto ai 13 punti di penalizzazioni avuti. Infatti, il Racing Aprilia, vuole accertare tutte le violazioni commesse dal Matera nella scorsa stagione.

Ovviamente, Pezone, in questo modo spera che la classifica venga riscritta e che il suo Racing Fondi, oggi Racing Aprilia, prenda il posto del club lucano. Per dovere di cronaca, nel Girone G della Serie D, il club del presidente Antonio Pezone, al momento è nono in classifica con 31 punti. Il distacco dalla capolista Lanusei è di ben 13 punti. Invece, quello dal quinto posto, i play off, è di 6 punti. Dunque, vista la situazione di classifica, qualche domanda sorge spontanea sul fatto che questo ricorso sia stato fatto ad inizio gennaio e non, magari, ad ottobre.

Commenti

UFFICIALE - Rieti, tutto come previsto: il club azzurrogranata dà il via alla svolta. Cheu saluto: ecco il successore
Dal rinnovo triennale alla partenza? Matera, può salutare un attaccante