Calcio News

Lippi: "Italia, questo Mondiale aumenta i rimpianti. Ancelotti? Il migliore da dieci anni"

Redazione TuttoMatera.com
05.07.2018 12:13

L'ex ct Marcello Lippi, foto: Fonte Web

"A questo Mondiale, l’Italia avrebbe fatto senz’altro bene, perché comunque è una squadra che ha qualità". Sono le parole di Marcello Lippi a La Gazzetta dello Sport. L’ex ct, l’ultimo ad aver regalato agli azzurri la Coppa del Mondo nel 2006 dice la sua.

Lippi, poi, continua: "Sull’eliminazione contro la Svezia si possono fare mille riflessioni. In quasi novant’anni abbiamo fallito la qualificazione al Mondiale solamente due volte. Inoltre, ne abbiamo pur sempre vinti quattro, perdendone uno ai rigori. E per il futuro, inoltre, ci sono giovani molto validi guidati da un tecnico come Mancini che può fare come importanti. Certo, ora rosichiamo. Come la Germania. Ho scoperto che dal 2006 le squadre campioni del Mondi, escono, purtroppo, com’è capito a noi, nella fase a gironi. Il tutto nel nome dell’equilibrio".

E sul ritorno in Italia di Ancelotti: "Parliamo del miglior allenatore del mondo da dieci anni. Una grande sfida quella di Napoli. Ma prima di qualunque giudizio lasciatemi aspettare la fine del mercato: vedremo che giocatori arriveranno. L’Inter? Si sta rinforzando in ogni settore. Ha la possibilità di giocare con più sistemi e avere una rosa completa. Sarà una squadra molto competitiva".

Commenti

Buongiorno Mercato - Catania e Catanzaro: duello per un esterno e gli etnei pensano ad una punta. Reggina, altri due obiettivi. Virtus, altra idea per l'attacco. Potenza, ecco quattro arrivi
Mancini: "Ai Mondiali solo una squadra più forte di noi. Futuro? Agli Europei da protagonisti"