Le Giovanili

Giovanili, nel weekend tutte ferme. E Sapio fa il bilancio: "Questi sono i nostri obiettivi"

Redazione TuttoMatera.com
28.09.2018 19:21

Il ds del settore giovanile Piergiuseppe Sapio, foto: Fonte Web

"Abbiamo iniziato con notevole ritardo questa avventura. Però sono soddisfatto dei tre gruppi allestisti". Sfruttando la sosta dei tornei Under 17 e Uner 15 e il rinvio della prima giornata del torneo berretti, il direttore sportivo del settore giovanile biancoazzurro, Piergiuseppe Sapio traccia un primo punto della situazione.

Baby biancoazzurri che comunque si stanno allenando presso il centro sportivo Gaetano Scire per poter continuare il lavoro di crescita. E Sapio, continua la sua analisi: "Nelle tre rose abbiamo inserito più di qualche giocatore di prospettiva, che di sicuro farà parlare di sé. Sono contento, dell’avvio di stagione delle formazioni Under 15 e Under 17, con cui abbiamo dimostrato di giocare un buon calcio. Per i più giovani, sono davvero soddisfatto del lavoro svolto da mister Finamore e dal suo staff. La squadra, nonostante la fisicità non esagerata e la presenza di numerosi classe 2005, sta ben figurando e crescerà ulteriormente. Grande soddisfazione anche per quanto stanno facendo mister Chimenti ed il suo staff con la under 17, in campo, nelle prime tre giornate di campionato, con ben sette classe 2003 ed è questo motivo di orgoglio, avendo finora incontrato team che hanno schierato quasi esclusivamente i 2002".

L’inizio è stato sicuramente importante e positivo. Settimana prossima si torna in campo, e Sapio non dimentica alcuni doverosi ringraziamenti: "Continueremo, a lavorare con umiltà e sacrificio sul campo, sperando che i risultati possano darci ragione, e per risultati non intendo la vittoria dei campionati ma la crescita dei tre gruppi. Il percorso intrapreso è quello giusto ma la strada è ancora lunga, fermo restando che l’ambiente è sano e tranquillo, e dunque ci sono tutti i presupposti per fare bene".

Commenti

Imbimbo: "Matera, riparti diversamente. Novità? Ecco cosa succederà"
Vibonese, la probabile formazione: Problema per un difensore. Per Orlandi alcuni nodi da sciogliere