Primo Piano

USD MATERA - Taccardi: "Noi ostili al Rende? Faccio chiarezza. Richiesta per il XXI Settembre"

Roberto Chito
15.11.2019 20:15

Il vice-presidente Tommaso Taccardi, FOTO: TUTTOMATERA.COM

"In Città girano voci che ci vedono ostili alla società biancorossa. In una recente intervista davo il benvenuto al presidente Coscarella e al suo club, pur restando un ottimo interdetto sul fatto che il Matera risulterà ospite a casa propria. Sono faccende che non ci toccano perché non riguardano la nostra società". Sono le parole di Tommaso Taccardi, vice-presidente dell’Usd Matera che nella conferenza stampa di questo pomeriggio ha toccato diversi aspetti importanti riguardo al club e chiarito alcune vicende.

SULLO STADIO: "Abbiamo fatto una richiesta ufficiale all’amministrazione comunale affinchè possiamo giocare il 22 dicembre allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno. Richiesta avanzata perché il Rende giocherà in trasferta e la Prima Categoria sarà già nella sosta invernale. In virtù di questa situazione e del nostro seguito abbiamo avanzato questa richiesta. Sappiamo anche che in quella data sarà pronto il campo sportivo Paip".

SULLA VICINANZA: "Abbiamo messo in piedi diverse partnership in questi primi mesi di vita. Quelli che sono venuti meno in questo momento sono le case vacanze, alberghi, i bed&breackfast, i ristoranti e le associazioni di categoria che credevamo potessero darci una mano. Noi, comunque, non ci fasciamo la testa ma andiamo dritti per la nostra strada convinti di poter portare a termine questo campionato nel migliore dei modi".

SUL CONSIGLIO COMUNALE: "Diversi giorni fa ho fatto una proposta-provocazione dove chiedevo che a margine dell’onorificenza ai Vigili del Fuoco, quel gettone di presenza all’Usd Matera 2019. Devo dire che alcuni consiglieri comunali hanno risposto presente a questa proposta. Si tratta di Antonio Marterdomini, Angelo Lapolla, Rocco Buccico e anche Giuseppe Miolla, oltre ad Angelo Bianco. Siamo convinti che a loro se ne aggiungeranno altri che ci supporteranno in questa avventura. Qualcuno mi faceva notare che qualche consigliere storicamente vicino ai colori biancoazzurri era assente. Io invece, sono convinto che sarà presente anche lui dimostrando la sua passione verso questi colori".

SUL MOMENTO: "L’antagonista più pericolosa di questa squadra, credo che sia se stessa. Abbiamo una squadra davvero esperta e di grandi qualità, per questo non possiamo che temere solo noi stessi. Non dobbiamo commettere passi falsi perché da dirigente di questa squadra non me lo perdonerei".

SULLA PARTITA: "Andiamo a Stigliano convinti dei nostri mezzi di portare a casa la partita. Andremo lì per fare la nostra partita con l’obiettivo di fare bottino pieno".

OLIMPIA MATERA - Grappasonni: "Vedo una crescita. Ruvo? Testa solo in casa nostra"
NAZIONALE - Tris anche alla Bosnia Erzegovina: l'Italia non si ferma più e stampa il decimo successo di fila. La cronaca