Primo Piano

UFFICIALE - Matera, torna la Serie C dopo pochi mesi: ecco chi arriva al XXI Settembre

Roberto Chito
07.11.2019 15:46

Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, FOTO: FONTE WEB

E alla fine, arriva la prima delibera. Il Rende, giocherà a Matera le partite che mancano al termine della fine del campionato di Serie C. L’accordo è stato raggiunto nella mattinata di oggi con la prima delibera che ratifica l’accordo fra l’amministrazione comunale materana e il club biancorosso. Adesso, partirà la macchina burocratica per poter mettere a norma lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno in vista delle norme disposte dalla Lega Pro.

Toccherà all’amministrazione comunale e alla società del Rende, guidata dal presidente Fabio Coscarella trovare il giusto accordo in vista dell’imminente futuro. Il club biancorosso, potrebbe fare il suo esordio al XXI Settembre-Franco Salerno già domenica 17 novembre in vista della sfida contro il Picerno. In questo modo, l’amministrazione comunale della Città dei Sassi, a quasi un anno dalla fine del calcio professionistico materano, ha voluto riaccendere la fiammella della Serie C, ospitando il Rende nel proprio stadio. Una decisione che non eviterà polemiche da parte dei tifosi materani che avrebbero voluto una partecipazione più importante da parte dell’amministrazione comunale per le squadre della propria città.

Anche perché, l’approdo del Rende chiude definitivamente le porte alla possibilità di vedere l’Usd Matera giocare le proprie partite casalinghe al XXI Settembre-Franco Salerno. Da capire, adesso, i possibili scenari anche per il Città dei Sassi. Perché questo accordo mette in primo piano il Rende, che arriva a Matera per poter disputare il proprio campionato. Nei prossimi giorni, dovrebbe esserci una conferenza stampa da parte dell’assessore allo sport Giuseppe Tragni e del presidente del club biancorosso Fabio Coscarella, per i dettagli di questa operazione.

MATERA - Il calcio materano in consiglio comunale? Ottima idea: ma che si passi ai fatti adesso
LA RIFLESSIONE - Il Rende approda a Matera: occasione o autogol? La pensiamo così