L'Intervista

Sepe: "Matera non fragile. Bisceglie? Ecco cosa dobbiamo fare"

Roberto Chito
04.10.2018 18:27

L'esterno sinistro Antonio Sepe, foto: Emanuele Taccardi

"Non credo che la squadra sia fragile. Credo che sia una questione di esperienza, visto che la squadra è giovane. Tocca a noi esperti farli crescere, affinchè possano acquisire quegli ingredienti necessari in questo campionato". A parlare è l’esterno di centrocampo Antonio Sepe che nella conferenza stampa di metà settimana analizza il momento dei biancoazzurri dopo questo inizio di campionato.

Un Matera chiamato al riscatto. Dopo i due ko consecutivi contro Sicula Leonzio e Vibonese, i biancoazzurri sono attesi dalla terza trasferta consecutiva di Bisceglie: "Siamo consapevoli di affrontare una squadra completamente diversa rispetto a quella di Coppa Italia. I neroazzurri si sono rinforzati, hanno preso dei nuovi giocatori che per la categoria hanno esperienza. Noi dobbiamo affrontare questa partita con la massima concentrazione. Il modo migliore è quello di allenarci al meglio per arrivare pronti alle partite. Il salto di qualità? Dobbiamo capire che questo campionato è tosto. Ci sono tante squadre rognose. Per questo, dobbiamo mettere più grinta e cattiveria per essere concentrati".

Sepe, poi, ritorna anche sul ko di Vibo Valentia: "Non voglio parlare di sfortuna. Però, abbiamo fatto un’ottima partita, dominando per tutto il primo tempo. Poi, per una distrazione, abbiamo preso una ripartenza e subito gol dopo aver sprecato tantissime occasioni. Dopo questa partita, abbiamo capito che non possiamo concederci nemmeno il minimo errore. La mia posizione? Sono nato terzino sinistro, ma mi hanno adattato come quinto a centrocampo. Ovviamente, sono pronto anche a fare il terzo di difesa, come è capito finora. Sono a disposizione del tecnico".

Commenti

Stendardo: "Strada giusta, ci girerà meglio. Bisceglie? Siamo pronti"
Verso il Bisceglie: prove generali sotto la pioggia, qualche novità?