Primo Piano

Non solo allenatore: Auteri, altri panni nel momento più difficile

Roberto Chito
15.05.2018 16:50

Il tecnico Gaetano Auteri, foto: Sandro Veglia

Molto più che un allenatore. Quantomeno in questa stagione. Un’annata particolare sotto tanti punti di vista. Dalle questioni sul campo, con tanti infortunati e giocatori messi fuori rosa, alle vicende extra calcistiche che hanno condizionato e non poco la stagione del Matera, davvero travagliata sotto questi punti di vista.

Gaetano Auteri è stato davvero bravo in tutto questo. Nel momento più complicato della stagione, oltre al ruolo di allenatore si è calato anche nei panni del dirigente, gestendo una situazione non facile. C’erano solamente lui e la sua squadra. Non facile isolare un gruppo di giovani ragazzi da quanto stava accadendo all’esterno. Non facile, soprattutto cercare di tenere botta quando la classifica veniva prosciugata dai punti di penalizzazione. Eppure, il suo Matera non mollava un solo metro. Anzi, accelerava e mettere in cascina altri punti, per evitare ulteriori danni, con il sogno play off che stava pian piano svanendo.

Auteri ha gestito il gruppo, e soprattutto, non si è mai lamentato per alcuni vicissitudini. Oltre ai problemi societari, si è sempre schierato dalla parte del club, ad un certo punto sono stati messi fuori rosa alcuni giocatori. Auteri, da un giorno all’altro si è trovato senza Angelo, Strambelli e Giovinco. Assenze che si sono aggiunte ai tanti infortunati, fra questi rientra Stendardo. Il tecnico siciliano ha preso la decisione e ha guardato avanti, valorizzando al meglio il gruppo di ragazzi che aveva a disposizione.

Commenti

Auteri: "Matera, è come aver vinto un campionato. Il futuro? Ecco la situazione attuale"
Un Matera polivalente: dal 3-4-3 in poi, tante soluzioni quest'anno