Primo Piano

Auteri: "Classifica bugiarda per noi, ma tocca dimostrarlo adesso"

Il tecnico biancoazzurro in conferenza stampa: "In campo un Matera più determinato e soprattutto più completo"

Roberto Chito
24.11.2017 18:12

Il tecnico Gaetano Auteri, foto: Emanuele Taccardi

Operazione rilancio. Possiamo dire che è arrivato il momento di ritornare alla vittoria, che manca da cinque partite. Ma il tecnico Gaetano Auteri, ha subito delle belle notizie: "Dopo tanto tempo abbiamo venti giocatori a disposizione e potremmo contare su un’ampia scelta. Non ci capitava da tanto. Sono tornati De Franco, Angelo e Strambelli, mentre per Mattera il problema è meno grave del previsto e a breve ci sarà anche lui".

Frecce in più nell’arco di Gaetano Auteri, in vista di una partita importante, nella quale, il Matera cerca il rilancio e il riscatto dopo i cinque match senza vittorie. E in conferenza stampa, il tecnico biancoazzurro non usa mezzi termini, affermando: "Per noi, è arrivato il momento di ritornare alla vittoria. E dobbiamo farlo attraverso la prestazione e tante altre componenti che ci hanno contraddistinto fino a questo momento. Per me, il Matera merita una posizione completamente diversa rispetto a quella che occupa in questo momento. Però, tutto questo, tocca dimostrarlo sul campo. Abbiamo recuperato diversi giocatori, e la squadra ha tutte le qualità, oltre che l’organico al completo. Una volta recuperati tutti sarà importanti, ma al momento va bene così. Alla fine, il tutto passa dalle partite, dalle vittorie che bisogna ottenere e soprattutto, dagli avversari che ci troveremo di fronte, come la Virtus Francavilla domani pomeriggio. Loro sono una buona squadra e al momento, meritano la posizione che stanno occupando in classifica. Inoltre, possiedono giocatori di qualità. Per noi sarà sicuramente un bel test, ma possiamo dire che sarà lo stesso per loro. I nostri avversari, poi, di fronte, si ritroveranno un Matera diverso rispetto alle precedenti occasioni, perché in questo momento è più completo e soprattutto più determinato".

Due punti conquistati nelle ultime cinque partite. Non di certo il momento migliore per arrivare a questa sfida. Nonostante ciò, Auteri, guarda avanti con fiducia, dicendo: "Anche se il bottino conquistato in queste ultime cinque partite è di soli cinque punti, non abbiamo fatto brutte prestazioni. Inoltre, abbiamo raccolto molto meno rispetto a quanto abbiamo seminato. Purtroppo, abbiamo rallentato improvvisamente il percorso, perché ci siamo trovati fuori diversi giocatori. Questo, poi, ha rallentato anche la nostra crescita, la quale è stata anche intaccata da alcuni errori individuali. Purtroppo, quando giocano sempre gli stessi non c’è possibilità di rifiatare per alcuni. L’avversario, poi, ha a disposizione cinque giocatori freschi, cambiando il cinquanta per cento della squadra. Tu, invece, non puoi. Per questo, si tratta di una partita ad armi impari. In ogni caso, da questo momento abbiamo un potenziale da esprimere e una classifica da migliorare. Con questi recuperi mi sento più sereno. Spero che si continui così".

Una componente fondamentale, può anche essere il ritorno delle punte. Dugandzic e Corado, in Coppa Italia sono anche andati a segno. Adesso, a disposizione, torna anche Corado. E su questo, Auteri, afferma: "Non so quanto sia stato importante ritrovare i gol da parte delle nostre punte. Alla fine, ogni partita ha una storia a sé. Una non è mai uguale all’altra. La cosa che più mi interessa è che dobbiamo continuare a crescere. Al momento, sono contento del fatto che abbiamo sei attaccanti disponibili. Valuterò fino all’ultimo momento chi potrà cominciare, variando anche i cambi durante la partita. Gestiremo ogni risorsa al massimo".

Tante belle notizie, derivanti dai recuperi per il tecnico Auteri. Però, qualche piccola nota stonata c’è, ma passa quasi in secondo piano. E su questo, l’allenatore dei biancoazzurri, afferma: "Purtroppo, Battista, nel match di Coppa Italia ha accusato un piccolo problemino. Non si tratta di nulla di grave. Però, le partite ravvicinate non gli hanno consentito di recuperare al meglio. Lo abbiamo convocato ma con ogni probabilità non ci sarà. Golubovic? Sta bene, per lui si è trattata di una banalità. Il fastidio che aveva è quasi sparito".

Commenti

Probabile formazione - Matera, ritorno al passato? Piccola suggestione
UFFICIALE - Coppa Italia, verso gli ottavi: decisa la sede di Matera - Lecce