Sala Stampa

Andrisani: "Questa la situazione sulla cessione del club. Il Matera abbandonato da tutti"

Roberto Chito
12.10.2018 12:08

Il presidente Nicola Andrisani in conferenza stampa, foto: TuttoMatera.com

"Tornando al due agosto, rifarei tutto quello che ho fatto finora. Nella mia follia, un passo del genere lo ripeterei. In questi mesi ho investito denaro e forze personali e al momento la mia saluta ne sta risentendo. Ma tornando indietro, guardando come sono andate le cose, rifarei tutto". Nella lunghissima conferenza stampa indetta in mattinata, il presidente Nicola Andrisani ha fatto il punto della situazione analizzando tutti i punti cardini.

Nicola Andrisani, nella mattina di oggi ha deciso di rompere il silenzio, e convocando una lunghissima conferenza stampa ha chiarito diversi aspetti. Il primo, ovviamente, riguarda la cessione della società: "La trattativa con Rosario Lamberti è ancora aperta. Abbiamo avuto diversi incontri in questa settimana. Uno proprio l’altro giorno, peraltro anche dai toni molto accessi. La situazione di quel momento è sfumata. Ora, invece, siamo in contatto per poterne mettere in piedi un’altra. Noi abbiamo solamente chiesto un bonifico immediato per poter saldare la scadenza del 16 ottobre, quella relativa agli stipendi dei giocatori i quali abbiamo cominciati a pagare ieri e che stiamo provvedendo. Oltre la trattativa con Lamberti, al momento, ce ne sono aperte altre due. Però, queste due prima di gennaio non si materializzeranno. Inoltre, bisogna ribadire che quando abbiamo acquisito la società, qualche ora prima di portare in porto l’operazione, avevamo incassato la disponibilità immediata di alcuni soggetti di entrare in società. Questi, poi, sono scomparsi. Al momento, comunque, le strade sono tre anche se quella con Lamberti è la principale".

Trattative che sono rallentate anche da una serie di documenti che al momento non ci sono, come precisa Andrisani: "Giustamente, chi deve entrare o rilevare una società necessità di documentazione che noi non siamo in grado di fornire perché non c’è mai stata fornite. Ovviamente, serve un bilancio per poter documentare la situazione della società. Per questo, la società ha creato una nuova contabilità. I debiti? Sappiamo che ci sono ma con una serie di situazioni possono essere spazzati via. Stiamo cercando di capire la situazione anche se questa società non ha disponibilità economica per pagarli. Ci sono anche dei crediti che rendono questa società appetibile. Però, le condizioni di acquisto devono essere del tutto diverse rispetto a quelle di qualche giorno fa".

Una delle situazioni analizzate riguarda anche il futuro dello stadio XXI Settembre che va di pari passo insieme a quello del club: "Il ruolo del Matera è determinante. Noi siamo favorevoli a questo progetto. Lo abbiamo documentata. Ovviamente poi la palla passa al Comune. Ma da Palazzo di Città non abbiamo ricevuto nessuna risposta. La ristrutturazione dello stadio XXI Settembre risolverebbe anche il problema economico del club. Il Matera è determinante, senza la squadra di calcio non si fa davvero niente".

E da qui, Andrisani trova l’assist per un altro messaggio: "Ai tifosi non si può dire niente. Loro con i 1300 abbonamenti hanno fatto il massimo e ci sono stati vicini. La stessa cosa, invece, non ha fatto la classe politica ed imprenditoriale. Tranne qualche amico imprenditore e qualche sponsor che ci ha dato una mano, il resto è rimasto in silenzio. La fidejussione? Ho intrapreso la strada del ricorso perché era l’unica da fare. Ci siamo affidati ad uno studio legale dei più importanti. La partita è ancora aperta da questo punti di vista".

Se la situazione non si risolverà, quali sono le mosse di Andrisani? Ecco la risposta: "Non ci abbiamo ancora pensato. Al momento siamo concentrati per poter pagare gli stipendi ai giocatori entro martedì. Questa è una squadra che nelle prime giornate è stata anche sfortunata perché non meritava di perdere tre partite consecutive. Il ds Volume in due giorni ha allestito una squadra, è stato un altro miracolo, soprattutto per la disponibilità economica che avevamo. Di più non si poteva proprio fare".

Commenti

Girone C, cambiano alcuni orari della sesta giornata. Il programma completo
Il Matera torna a parlare. Andrisani: "Il perchè di questo silenzio"