L'Allenamento

Problemi per un esterno? Il Matera valuta le possibili soluzioni. Le ultime

Roberto Chito
18.10.2018 20:00

L'esterno Vittoria Triarico in azione, foto: Giuseppe Scialla

Affaticamento per Triarico successivo al match contro la Cavese. Sono ore importanti per poter rimettere al meglio l’ex Virtus Francavilla che al momento è l’unica freccia che più di tutte ha sempre dato il proprio contributo. Dalle parti del XXI Settembre, aleggia un cauto ottimismo. Ovviamente, fra domani e sabato mattina, si cercherà di capire meglio. Anche perché, le possibili soluzioni non sembrano essere delle migliori.

Gettare nella mischia Milizia in un match così difficile potrebbe essere una zavorra. Per il resto, bisogna fare i conti con le possibili scelte. Certo, le partite ravvicinate non danno troppo tempo per poter rifiatare. Il Matera, però, per stessa ammissione di Imbimbo, continuerà con il 3-5-2, perché il tecnico sostiene che questa squadra solamente in questo modo potrà giocare. Qualche novità potrebbe esserci? Perché no. In attesa di capire le condizioni di Triarico, e dunque prendere una scelta affrettata, bisogna far pronte anche a possibili scelte tecniche. Sulla fascia sinistra, potrebbe esserci un turno di riposo per Sepe che a Cava dei Tirreni è stato un po’ incolore.

La soluzione, infatti, potrebbe essere quella di avanzare Genovese sulla corsia sinistra, e affidarsi magari a Garufi o El Hilali in mezzo al campo, visto che Bangu anche nei pochi minuti giocati martedì, ha lasciato il segno in negativo. Possibile cambio anche in attacco. Scalpita e non poco Corado. La traversa colpita contro la Cavese che ha sfiorato il due a due, grida ancora vendetta. L’argentino, infatti, potrebbe prendere il posto di Scaringella e affiancare Orlando. Ovviamente, la seduta di rifinitura di domani pomeriggio potrebbe risolvere i dubbi.

Commenti

Casertana, Fontana ha già deciso: solo un dubbio a centrocampo, per il resto la formazione non si tocca. Le ultime
Girone C, il posticipo del giovedì - Il Rende cancella il momento buio e manda in crisi il Siracusa: al De Simone, decide Viteritti