Tutto Calcio Mercato

Girone C, il pagellone del mercato - Promossi e bocciati di TuttoMatera.com

Redazione TuttoMatera.com
01.09.2018 15:30

Il pallone della Serie C, foto: Fonte Web

Chi è stata la regina del mercato del Girone C? Per quanto riguarda la Redazione di TuttoMatera.com, non ci sono dubbi: è la Casertana. Ai falchetti abbiamo dato un bel 9.5 per la rosa che sono riusciti a rafforzare e a mettere in piedi. Adesso però, tocca al tecnico Fontana, chiamato a dare una risposta dopo le avventure con Juve Stabia e Cosenza, in cui è stato esonerato. Il club di più non poteva fare, ora tocca al tecnico.

In seconda posizione, invece, abbiamo Catania e Viterbese. Ad entrambe, diamo solamente mezzo voto in meno: un 9. Entrambe, in questo campionato, ovviamente per gli etnei bisognerà capire se ci sarà il ripescaggio, saranno le assolute protagoniste. In entrata ed in uscita hanno operato facendo le cose giuste. Dietro di loro, con un 8.5, c’è il Catanzaro. Una vera e propria rivoluzione per gli uomini di Auteri che hanno concluso il mercato senza il botto finale. Adesso, parlerà il campo. Come per le outsider. Sicuramente, Monopoli, Virtus Francavilla, Potenza e Vibonese, a cui abbiamo dato un bell’8. Queste formazioni hanno tutto per poter ambire ad obiettivi importanti, come i play off. Due squadre che l’anno scorso hanno fatto bene, e che vorranno ripetersi. E altre due, che fra le neopromosse si sono mosse al meglio e che non hanno nulla da invidiare alle altre.

Un 8, lo abbiamo dato anche al Matera. Ma per motivi diversi. Allestire una rosa in meno di un mese, puntare su giovani importanti, pescando dalla Serie D e dai migliori settori giovanili, con qualche scommessa è stato importante. Subito dietro, vediamo il Trapani che ha operato in maniera diversa ma che ha affidato ad Italiano una squadra competitiva. Come hanno fatto Sicula Leonzio, Reggina e Juve Stabia. A queste quattro formazioni, abbiamo dato un bel 7. Anche loro potranno dire qualcosa in questo campionato, cercando di inserirsi nella bagarre play off che mai come quest’anno potrebbe essere davvero affollata.

Un 7 al Siracusa che ha operato al meglio, attuando anch’essa una vera e propria rivoluzione. Come prima anno di nuova gestione, il club aretuseo ha deciso di fare le cose in maniera diversa. Sufficiente, dunque un 6 al mercato di Cavese e Paganese. Le due campane si sono rinforzare e hanno tutto per poter competere al meglio per raggiungere l’obiettivo della salvezza. Un 5.5 a Rende e Rieti. I primi, dopo l’ottimo campionato scorso, dovranno ripetersi e sappiamo bene che non è mai facile farlo. Per questo, sul mercato è stato fatto il minimo indispensabile.

I laziali, invece, hanno pensato ad un mercato troppo internazionale, con troppi giocatori sconosciuti che non conoscono la categoria. E sappiamo bene quanto è difficile il Girone C. Infine, un 3 al Bisceglie. Davvero assurde le mosse del patron Canonico che ha venduto tutti i giocatori ed è ormai rassegnato all’ultimo posto in classifica. In questo modo, il campionato verrebbe rassegnato. In attesa di capire il meccanismo delle retrocessioni, la prima squadra destinata alla Serie D già c’è.

Commenti

Girone C, tutti gli affari del calcio mercato. Acquisti e cessioni: la tabella completa
Matera, per un grande vivaio si parte dai dirigenti: dopo Sapio, c'è un altro arrivo