Primo Piano

Due partite per la svolta: e Lamberti ora loda il lavoro di Imbimbo

Roberto Chito
21.11.2018 17:30

Il tecnico Imbimbo e il presidente Lamberti, foto: Emanuele Taccardi

"Sono felice della scelta fatta su Imbimbo. Sia quando l’ho portato a luglio, sia dopo la riconferma nel momento difficile. Il nostro allenatore, è blindatissimo". Sono le parole di Rosario Lamberti, presidente del club biancoazzurro che lancia un messaggio davvero importante al proprio tecnico: Imbimbo, resta saldo sulla panchina del Bue.

I progressi della squadra, oltre che i quattro punti conquistati contro Viterbese e Potenza che hanno permesso al Matera di azzerare la penalizzazione, sono stati i motivi principali per far sì che Rosario Lamberti blindasse il tecnico irpino. Infatti, Imbimbo, nelle ultime settimane ha dimostrato di saper porre i giusti correttivi alla squadra che è riuscita a fare risultato. Dal pareggio contro la Casertana qualcosa è scattato. Il ko contro il Trapani, lanciato verso un campionato di vertice ha portato nuovi dubbi sulla permanenza del tecnico irpino. Ma dalla sfida contro la Viterbese, il Matera ha dimostrato, forse per la prima volta in stagione, di aver svoltato. Il derby poi, è stata l’ulteriore conferma che Eduardo Imbimbo sta facendo un ottimo lavoro. Certo, il materiale a disposizione è quello che è.

E fine a dicembre, il tecnico irpino dovrà cercare in tutti i modi di ottenere il massimo, per poi andare in sede di calcio mercato con le idee chiare. Rosario Lamberti, prima di mettere in discussione la posizione del proprio allenatore, aveva affermato che voleva dargli la squadra giusta, con la quale poter valutare il vero valore del tecnico. Imbimbo, invece, ci ha messo due partite a far capire al presidente che già da ora qualcosa di buono lo si può fare. Ovviamente, il mercato invernale sarà fondamentale per l’obiettivo salvezza. Ma il primo punto fisso del Matera presente e futuro, già c’è: Eduardo Imbimbo.

Commenti

Sepe: "Strambelli nervoso, ecco cosa ho notato. Tifosi incredibili"
La famiglia del Bue si allarga? Lamberti porta un ex attaccante