Primo Piano

Parte il piano di rilancio: De Ruggieri scende in campo e assicura: "Tranquilli, ecco cosa faremo"

Roberto Chito
08.03.2019 20:25

Il sindaco Raffaello De Ruggieri, foto: Fonte Web

Se qualcuno pensava che il sindaco Raffaello De Ruggieri se ne fosse stato a braccia conserte, prendendo con indifferenza la fine del calcio a Matera, è rimasto deluso. Perché il primo cittadino, in questo mese, ha cominciato le prime consultazioni, avendo qualche colloquio per poter capirne di più. Insomma, il Comune farà la sua parte e ha già predisposto un piano per rilanciare il calcio.

Nell’incontro avuto in Comune questa sera con una rappresentanza di tifosi biancoazzurri, il sindaco Raffaello De Ruggieri ha spiegato le mosse che ha intenzione di compiere per far ripartire il calcio a Matera: "A breve aspettiamo la comunicazione del fallimento della società attuale, che è stata esclusa dal campionato. Dopodichè, procederemo ai passi successivi. Il primo, sarà quello di far partire delle manifestazioni d’interesse. Abbiamo già pronta la bozza che sarà rivista con quelli che dovrebbero essere i passi giusti da compiere nel prossimo futuro. Matera è un brand, lo è diventato negli ultimi anni. Il calcio in questo momento è business e sappiamo bene come lo stadio può essere davvero appetibile".

Il primo cittadino, però, non nasconde anche il fatto di aver fatto qualche chiamata nelle settimana precedenti: "Ho avviato alcune consultazioni in questi giorni. Mi sono sentito con il materano Michele Uva che mi ha spiegato un po’ la situazione del calcio attuale. Come ho detto, lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno può essere lo snodo cruciale per poter far ripartire il calcio a Matera. Ognuno può presentare un progetto di finanza, anche se questo deve essere strettamente collegato alla squadra. Vogliamo ripartire da un progetto di serietà e sostenibilità".

De Ruggieri, ha anche affermato che qualche prima manifestazione d’interesse per quanto riguarda lo stadio è arrivata. Ovviamente, queste poi dovranno sfociare nel bando che istituirà il Comune. Si proverà anche a chiamare gli imprenditori locali, che tanto hanno avuto dal brand dei Sassi e che adesso, in un certo modo sono chiamati a rispondere. De Ruggieri, però, non nasconde anche interventi da imprenditori nazionali. Insomma, la partita per il futuro del nuovo Matera è appena cominciata.

Commenti

Berretti, il Matera cerca riscatto per mettere fine al periodo nero
Incontro sindaco-tifosi: la nota ufficiale del Comune di Matera