Il Personaggio

Si rivede la luce in fondo al tunnel? Stendardo-Matera, nuova era?

Roberto Chito
10.09.2018 20:25

Il difensore Mariano Stendardo, foto: Sandro Veglia

Dal 16 settembre 2017 all’8 settembre 2018. Tanto è durato il periodo fuori dal campo di Mariano Stendardo. Sabato pomeriggio, il difensore biancoazzurro è tornato in campo. Finalmente, verrebbe da dire. Dopo una serie di problemi, il centrale napoletano si appresta a vivere la seconda stagione con la maglia biancoazzurra con la speranza che il responso sia completamente diverso rispetto alla stagione precedente.

Una serie di problemi che hanno reso l’annata di Mariano Stendardo davvero drammatica dal punto di vista calcistico. L’ultima volta che il difensore ex Savoia e Taranto è sceso in campo, era il 16 settembre della passata stagione. A Reggio Calabria, Stendardo giocò solamente un tempo. Il primo. Dopodichè uscì dal campo e non lo si vide più scendere in campo. Per lui, solamente qualche apparizione in panchina. Prima della messa fuori rosa per la situazione relativa alla querelle stipendi. Insomma, una stagione da dimenticare per una delle pedine più esperte della formazione biancoazzurra.

Quest’anno, invece, le cose stanno andando in maniera diversa. Stendardo, reduce dai postumi dei problemi della stagione precedente, ha cominciato a curarsi, anche grazie al consulto dello staff tecnico della Salernitana. Capito il vero problema, il centrale si è messo sotto con l’obiettivo di tornare in campo. E sabato pomeriggio, nel test amichevole contro il Cosenza ha giocato i primi minuti, a quasi un anno di distanza dall’ultima volta. La speranza è che a breve possa essere a completa disposizione.

Commenti

Casoli ancora fermo ai box: altro piccolo miracolo del Matera
Caccia al riscatto: Corado-Matera, la storia ricomincia in salita