L'Intervista

Triarico: "Serve qualcosa in più. La classifica? Ecco quando conterà"

Roberto Chito
08.12.2018 13:10

Il centrocampista Vittorio Triarico, foto: Sandro Veglia

"Dovremmo dare qualcosa in più perché quanto dato finora evidentemente non basta. Dobbiamo fare prestazioni migliori. Adesso bisogna unirsi e tirare fuori il massimo da queste sei partite che mancano al 30 dicembre. Dopodichè, la società prenderà le sue decisioni". Sono le parole di Vittorio Triarico, esterno di centrocampo dei biancoazzurri che fa il punto della situazione in questo momento.

Ospite della trasmissione Bar Sport, in onda su MateraSocial.live, il centrocampista Triarico pensa alla sfida di domani contro il Rende: "Sappiamo che sarà una partita molto difficile. Si tratta di una squadra molto dura da affrontare con individualità importanti. Sappiamo che hanno dei giocatori importanti ma dobbiamo mettere in campo le nostre armi. L’obiettivo è fare risultato perché per noi è molto importante. Altra penalizzazione? Sono faccende che spettano al club. Noi dobbiamo pensare solo a fare più punti possibili perché questo è il nostro dovere. Senza il -8 eravamo ad 11 punti e il discorso un po’ cambiava. Oggi, però, è prematuro guardare la classifica. La guarderemo a marzo-aprile per tirare le somme".

Triarico poi, loda anche le gesta del gruppo biancoazzurro: "È davvero fantastico. Da agosto stiamo lavorando e mettendo in campo il massimo. Abbiamo bisogno di tanta fiducia e faremo di tutto per portare a casa i risultati. Capiamo anche il malessere dei tifosi. Chiediamo loro di starci vicino perché con il loro calore si dà quel qualcosa in più. La Paganese? Pensiamo partita per partita. Sappiamo che sono tutte partite importanti. Ora testa al Rende. Da domani sera si pensa agli azzurrostellati".

Commenti

Toh chi si rivede: Matera, una vecchia conoscenza ti farà battaglia: il ricordo di una metà stagione da protagonista
Girone C, i due anticipi - Colpaccio Juve Stabia: rimonta sul Trapani e primi fuga lanciata. Salvezza, il Rieti distrugge la Paganese. I risultati