Primo Piano

MATERA - L'assessore Tragni: "Auguro il meglio al nuovo club. Rende? Questa la situazione"

Roberto Chito
05.10.2019 10:11

L'assessore allo sport Giuseppe Tragni, FOTO: TUTTOMATERA.COM

"La pista che avrebbe dovuto portare il Rende a giocare le partite del campionato di Serie C a Matera, al momento si è un po’ sopita. In via di definizione, entro la prossima settimana avremo una risposta definitiva: sarà il momento del dentro o fuori". Sono le parole di Giuseppe Tragni, assessore allo sport del Comune di Matera che invitato alla presentazione dell’Usd Matera 2019, fa un po’ il punto della situazione su diversi aspetti.

FACCENDA RENDE: "La società del presidente Coscarella ha trovato delle difficoltà per quanto riguarda l’aspetto delle strutture alberghiere. Sembra che non ci siano strutture in grado di ospitarli. O se ci sono, queste superano il loro budget. Si tratta di una società che non ha nessuna intenzione di sforare e per questo è da apprezzare. Al momento, la situazione è davvero raffreddata".

ALTRE PISTE: "Il Rende, essendo stata la prima società che ci ha contattato ha sicuramente la priorità nell’utilizzo dello stadio XXI Settembre-Franco Salerno. Se con loro si risolverà tutto in un nulla di fatto, valuteremo le condizioni per vedere se c’è la possibilità di ospitare il Picerno. Anche loro, in tempi non sospetti ci hanno chiamato chiedendo la possibilità di disputare a Matera il campionato".

L’OPPORTUNITÀ: "Credo che sia molto importante tenere la fiammella accesa e ospitare nel nostro stadio un campionato come quello di Serie C. Soprattutto quest’anno, visto che ci sono squadre molto blasonate. Prima che tifosi del Matera, siamo appassionati di calcio".

PROBLEMA STADIO: "Se nessuna società, fra Rende e Picerno, verrà a giocare a Matera, il XXI Settembre-Franco Salerno non sarà in grado di auto-finanziarsi. Per questo, dovrò porre la problematica davanti al consiglio comunale".

IMPIANTI SPORTIVI: "C’è un iter da seguire. Credo che a fine mese avremo il campo del Paip. Però, se non me lo consegnano con tutte le certificazioni del caso, non posso dire che è pronto. Si aspetta che partino i lavori a La Martella. Purtroppo, questo slittare dei tempi non è dipeso da noi. Ci sono tante strutture sportive che in città stanno subendo lavori di manutenzione o di rifacimento".

L’USD MATERA: "Dico loro di proseguire sulla strada che hanno trovato, senza cullarsi sul fatto che giocheranno al XXI Settembre-Franco Salerno. Se ci saranno le possibilità, nessun problema. Oggi, però, non possiamo fornire garanzie in tal senso".

IL PROGETTO: "Faccio loro i migliori auguri di una pronta risalita. Purtroppo, per tutte le vicissidutini che abbiamo dovuto affrontare in estate, ci siamo ritrovati a ripartire dalle categorie regionali".

EX MATERA - Di Lorenzo, finalmente sei azzurro: la chiamata è arrivata, ora serve rispondere. E in palio c'è molto di più
USD MATERA - Quale impianto per il nuovo club materano? Si resta ancora in attesa di una risposta