Primo Piano

La riflessione di Ferragosto - Matera, da qui parte la missione stagionale

Roberto Chito
15.08.2018 17:05

La maglia dei biancoazzurri, foto: Emanuele Taccardi

Dopo le note vicissitudini societarie che hanno condizionato l’estate materana, davvero travagliata come poche, anche nella Città dei Sassi si è finalmente cominciato a parlare di calcio. Nemmeno il tempo del passaggio delle quote societarie da Columella al duo Ripoli-Andrisani che la squadra di Imbimbo era già in campo. Tutto questo, grazie al lavoro del ds Volume che a tempo di record è riuscito a mettere su una buona squadra.

Rispettando un budget non proprio faraonico come le ultime stagioni, l’ex dirigente di Martina Franca, Foligno e Taranto è riuscito a compiere un mezzo miracolo. A disposizione del tecnico Imbimbo c’erano una serie di buoni giocatori che man mano sono stati ufficializzati, soprattutto dopo alcune verifiche. Il tempo era poco, non si poteva sbagliare e c’era anche l’imminente esordio di Coppa Italia contro il Potenza. Detto ciò, in questi ultimi giorni, la rosa biancoazzurra ha continuato a prendere forma. Da subito, gli elementi di esperienza e importanti per raggiungere la salvezza ci sono stati. A cominciare dal portiere Ioime. In difesa, invece, se Stendardo sta bene, potrà dare il proprio contributo. In retroguardia, l’altra certezza è Risaliti, insieme al giovane Dinielli, di cui se ne parla un gran bene.

In mezzo al campo, invece, se Galdean è quello visto due stagioni fa con la maglia della Virtus Francavilla potrà sicuramente dire la propria. Sugli esterni, invece, i colpi migliori sono Triarico a destra e Sepe a sinistra. In attacco, invece, l’ultimo tassello Scaringella si aggiunge a Orlando e al riconfermato Corado. Ovviamente, le scommesse sono tante, visto che il ds Volume ha puntato sui migliori tasselli della Serie D, pescando dai Gironi H, I e G. Una filosofia ben precisa quello dell’uomo mercato biancoazzurro, visto che l’anno scorso il Rende, con una squadra completamente di quarta serie ha fatto grandi cose.

Ovviamente, non può bastare. Nell’intervista rilasciata a TuttoMatera.com ieri pomeriggio, il tecnico Eduardo Imbimbo è stato abbastanza chiaro: servono pedine in grado di far fare il salto di qualità alla squadra biancoazzurra. Vanno bene le scommesse e alcuni giocatori prelevati dalla Serie D, ma qualche certezza serve. Anche per quanto riguarda gli under che alle spalle possono contare esperienza in terza serie. Da domani, la missione del ds Volume sarà questa: perché il Matera, nel nuovo campionato ha tutte le intenzioni di salvarsi.

    

LA ROSA ATTUALE

PORTIERI: Ioime, Farroni, Mascagni.

DIFENSORI: Stendardo, Risaliti, Arpino, Dinielli, Sgambati.

CENTROCAMPISTI: Galdean, Garufi, Corso, Lorefice, Ricci, Hysaj, Triarico, Milizia, Casiello, Sepe, Genovese.

ATTACCANTI: Corado, Orlando, Scaringella, Dammacco, Dellino.

Commenti

Calcagno: "L'Aic è pronta alla battaglia. Conseguenze? La nostra posizione"
Portieri - Fra esperienza e gioventù, le gerarchie sono ormai fatte?