Il Personaggio

Parata dopo parata: Farroni, ancora lui sugli scudi. È ancora decisivo

Roberto Chito
18.11.2018 19:34

Il portiere Alessandro Farroni, foto: Sandro Veglia

Una parata dopo l’altra per prendersi sempre più applausi. Qualche critica, almeno inizialmente, gli era arrivata. Con il passare del tempo, invece, Alessandro Farroni si è preso i pali del Matera. Il nuovo uno, ieri a Potenza, ha sfornato un’ottima prova. Almeno tre le parate decisive, salva risultato. Una prodezza dopo l’altra per tenere inviolata la porta. Dopo la Viterbese, anche il Potenza ha sbattuto sul muro del portiere di Spoleto.

Arrivato per fare il secondo di Raffaele Ioime, alla fine Farroni si è ritrovato come primo. Infatti, l’estremo difensore più esperto ha deciso di andare a Potenza, tradendo i biancoazzurri. E il portiere ex Foligno, ha avuto il benestare di tutti per poter ricevere l’etichetta di portiere titolare. Nemmeno l’arrivo di Alessandro Guarnone dal Milan lo ha distolto da quello che era il suo obiettivo: prendersi la porta del Matera. E da qualche settimana, Farroni è il vero protagonista dei biancoazzurri. Porta inviolata da ben 180 minuti. Non era mai successo al Bue in questo campionato. Meriti soprattutto del proprio portiere che sta dimostrando di che pasta è fatto. Non c’era modo migliore per poter rispondere a qualche critica.

Il Matera se lo tiene stretto, forte del biennale che ha firmato. Forte, soprattutto delle prestazioni che sta sfornando in queste ultime due settimane. Farroni non ha fatto per niente rimpiangere il partente Ioime. C’era chi sosteneva che con un portiere over, il Matera avrebbe avuto più punti in classifica. E così, Farroni è salito in cattedra facendo capire a tutti, che in realtà, un portiere over non serviva. Forse, anche per questo gli arrivi di Furlan prima e Baiocco poi, non si sono concretizzati. Perché il Matera crede in Farroni che da due partite, parata dopo parata ha inciso e non poco nei risultati.

Commenti

Rieti, due pesanti ko a distanza di sette giorni: la panchina di Cheu è a rischio? E il club valuta già una prima alternativa. La situazione
Il trenino di Strambelli resta ai box: merito di un esterno biancoazzurro