Primo Piano

MATERA - Altro giro, altra corsa: parte una nuova settimana di attesa e speranza. Cosa succederà?

Roberto Chito
15.07.2019 10:00

Lo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, FOTO: SANDRO VEGLIA

Ci risiamo. Parte un’altra settimana e la domanda è sempre la stessa: sarà la volta buona che questa storia si chiuderà? La speranza, come si suol dire, è sempre l’ultima a morire. In questo momento, però, si ha la sensazione che passa solamente il tempo e il tutto resta al punto di partenza. Anche il buon incontro andato in scena fra il Comune e l’imprenditore Benedetto, al momento non sembra aver scrollato più di tanto la situazione.

Le parti devono riaggiornarsi ma al momento non è stata fissata nessuna data. Intanto, siamo al 15 di luglio e il tempo scorre via. I possibili scenari ve li abbiamo elencati ieri con tre possibili opzioni per far ripartire il calcio materano. Quella che darebbe più lustro porta sicuramente a Nicola Benedetto e alla ripartenza dalla Serie D. Un vero e proprio tormentone che dura ormai da più di un mese. Il silenzio, in questi casi non aiuta. Però, la scelta dell’imprenditore bernaldese è davvero chiara: meglio star zitti ora. Da parte del Comune nessuna parola. L’assessore allo sport Giuseppe Tragni è irrintracciabile. Una situazione davvero paradossale che non fa altro che aumentare lo scetticismo nei confronti di un’amministrazione comunale che ha dimostrato di avere davvero tantissime pecche in questi anni.

Una situazione gestita davvero male, quella per poter far ripartire il calcio. Come mai, con quattro mesi e mezzo a disposizione, arriviamo al 15 luglio e non c’è ancora una soluzione? Domande che non hanno davvero nessuna risposta da parte del Comune che deve il prima possibile chiudere questa partita. Perché la situazione si fa sempre più snervante e ogni settimana che passa si rinvia il tutto a quella successiva. Adesso però, il tempo comincia a finire e bisogna fare subito. Saranno sette giorni diversi dai precedenti? La speranza è questa, ma visti i precedenti è meglio anche non illudersi.

MATERA - Quale scenario per il futuro? Tre sono le piste per poter ripartire: questa è la situazione
MATERA - Un presidente di un club di Serie A in Città: solo una semplice vacanza?